A- A+
Medicina
Coronavirus, in Lombardia quando finirà: c’è la data, il contagio ‘zero’ sarà…

Coronavirus, in Lombardia quando finirà: c’è la data, il contagio ‘zero’ sarà…

Mentre il bollettino della giornata di ieri confermava il trend in calo, quello odierno va in controtendenza. Sono infatti 162 le vittime del Coronavirus registrate in Italia nelle ultime 24 ore. Ieri erano 99. In aumento anche i nuovi positivi: 813 in più rispetto a ieri, quando se ne segnalavano 451. La Lombardia continua ad essere la regione più colpita, con ben 462 nuovi casi (il 56,8% dei nuovi contagi).

Quando ci sarà il contagio “zero”? Secondo l'Osservatorio sulla salute nelle Regioni, la Lombardia sarà l'ultima regione italiana a vedere i contagi azzerati e questo accadrà il 13 agosto. La previsione però, come precisa il professor Walter Ricciardi, coordinatore dell'Osservatorio, "non tiene conto di quanto potrà accadere con le riaperture previste dall’ultimo decreto del presidente del Consiglio dei ministri".

Fase 2, Galli: ‘I contagiati sono stati dieci volte i casi noti, ora usciranno di casa’

È proprio la riapertura a preoccupare gli esperti, molti dei quali ritengono che la curca dei contagi potrà risalire. “Ci deve preoccupare – spiega il professor Massimo Galli, direttore di Malattie infettive dell'Ospedale Sacco di Milano, a Il Messaggero - il fatto che molte persone si siano chiuse in casa, l'8 marzo, con l'infezione. E l'hanno trasmessa in famiglia. Sappiamo che i positivi sono dieci volte tanto quelli trovati. Ora tutti usciranno di casa, senza avere una diagnosi definita e precisa. E questo potrebbe far aumentare il numero dei contagiati. Se ogni giorno vediamo molti casi in Lombardia è perché finalmente molte persone stanno ottenendo un tampone, non sono nuove infezioni, ma la coda di quello che non si è visto”.

“L'unico strumento diagnostico che funziona – sottolinea Galli - è il tampone. Non faccio previsioni su cosa potrà succedere in questi giorni: dico che negli ultimi giorni abbiamo avuto una pressione sugli ospedali bassissima e abbiamo ricoverato pochissimo. E questo è un segnale importante. Deve però essere chiara una cosa: non sarà facile riaprire con una epidemia ancora in corso”.

“La convivenza con questo virus sarà lunga – precisa l’esperto - bisognava ripartire. Io ho ancora qualcuno che è positivo al tampone dal 28 febbraio, ci sono persone che hanno lunghissimi tempi di eliminazione del virus. Per questo bisogna fare molta attenzione”.

Loading...
Commenti
    Tags:
    coronavirus lombardiacoronavirus lombardia newscoronavirus lombardia ultime notiziecoronavirus quando finirà
    Loading...
    in evidenza
    Clicca qui e manda il tuo meme a mandalatuafoto@affaritaliani.it
    In spiaggia soli? E' pericoloso Più sicuri supermercato e banca

    Coronavirus vissuto con ironia

    In spiaggia soli? E' pericoloso
    Più sicuri supermercato e banca

    i più visti
    in vetrina
    Virus, il Governo italiano bravo a chiudere, gli americani bravi a riaprire

    Virus, il Governo italiano bravo a chiudere, gli americani bravi a riaprire


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Intervista a Fabio Wibmer, Brand Ambassador di Mercedes-Benz Vans

    Intervista a Fabio Wibmer, Brand Ambassador di Mercedes-Benz Vans


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.