A- A+
Medicina
Cozze contaminate da escherichia coli: allarme in Italia cozze dalla Spagna

COZZE CONTAMINATE DA ESCHERICHIA COLI IN ITALIA DALLA SPAGNA

 

Cozze contaminate da Escherichia Coli provenienti dalla Spagna, è allarme dal sistema di allerta europeo per la sicurezza alimentare, il Rasff. 

L’allarme europeo per le cozze vive contaminate da escherichia coli è stato diffuso in tutta Italia da Nord a Sud il 16 marzo (rif. 731.2018), le cozze vive contaminate sarebbe già state immesse sul mercato italiano.

 

ALLARME IN ITALIA: COZZE CONTAMINATE RITIRATE DAL MERCATO

 

I lotti di cozze contaminate sono sconosciuti, si sa però, ad aggravare la situazione, che le cozze vive contaminate da escherichia coli sono state distribuite nei supermercati e anche nelle pescherie e mercati.


Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti", ricorda che «il consumo dei molluschi bivalvi è considerato uno dei principali responsabili di trasmissione all'uomo di diverse malattie d'origine batterica e virale nonché intossicazioni da enterobatteri. Pertanto, invita chiunque avesse acquistato questo prodotto a consumarlo ben cotto evitando il consumo di prodotti crudi».

Tags:
cozze contaminate escherichia colicozze vive contaminatecozze ritirate
in evidenza
Giorgia Rossi-Dazn, colpo di scena Arriva la "nuova" Diletta Leotta

Colpo di tele-mercato

Giorgia Rossi-Dazn, colpo di scena
Arriva la "nuova" Diletta Leotta

i più visti
in vetrina
Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente

Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente


casa, immobiliare
motori
MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat

MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.