A- A+
Medicina
CRAI ritira le mascherine chirurgiche: "Le paghiamo noi più di 0.50 euro"

IL GRUPPO CRAI RITIRA TEMPORANEAMENTE DALLA VENDITA LE MASCHERINE CHIRURGICHE

 

Il Gruppo CRAI SECOM S.p.A., al quale fanno capo le insegne Crai, Pellicano, Caddy’s, IperSoap, Pilato, Proshop, Risparmio Casa,  Saponi e Profumi, Shuki e Smoll, comunica che, alla luce dell’ordinanza con la quale il Commissario Straordinario per l’emergenza COVID ha imposto la vendita al consumo delle mascherine ad un prezzo non superiore a 0.50 euro, si vede costretto a ritirare dalla vendita, dai negozi del Gruppo, le mascherine chirurgiche.

"Ci rendiamo conto che ciò può generare disservizio verso i Clienti e ne siamo particolarmente spiacenti ma, nonostante tutto l’impegno e la disponibilità dimostrati dai negozi del Gruppo, particolarmente in questo periodo, verso tutti i consumatori che li frequentano, siamo nell’impossibilità di vendere le mascherine ad un prezzo inferiore al loro costo di acquisto", si legge in una nota del Gruppo.

"Confidiamo che il governo voglia risolvere al più presto tale situazione in modo da consentirci di riprendere la vendita delle mascherine in questione".

Commenti
    Tags:
    craimascherine chirurgiche050 euroarcuri




    in evidenza
    Fini-Tulliani, il matrimonio è finito: tutta colpa della casa di Montecarlo. Rumor

    L'accusa di tradimento è stata la mazzata finale

    Fini-Tulliani, il matrimonio è finito: tutta colpa della casa di Montecarlo. Rumor

    
    in vetrina
    Il miele italiano sta scomparendo: il clima pazzo manda in crisi le api

    Il miele italiano sta scomparendo: il clima pazzo manda in crisi le api


    motori
    Jeep Avenger: 100.000 ordini e nuove versioni ibride

    Jeep Avenger: 100.000 ordini e nuove versioni ibride

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.