A- A+
Medicina
Dormire troppo fa male al cuore,aumenta il rischio di malattie cardiovascolari

DORMIRE TROPPO AUMENTA IL RISCHIO DI MALATTIE CARDIOVASCOLARI

Dormire troppo fa male al cuore,  troppo sonno infatti potrebbe essere collegato all’insorgenza di malattie cardiache. 

DORMIRE TROPPO FA MALE AL CUORE: LE ORE DI SONNO RACCOMANDATE

Dormire troppo potrebbe portare a problemi cardiaci, un team internazionale di ricercatori ha scoperto che la morte e le malattie del cuore o dei vasi sanguigni nel cervello hanno maggiori probabilità di colpire le persone che dormono più di otto ore al giorno rispetto a coloro che dormono da sei a otto ore.

DORMIRE TROPPO ESPONE A UN PIÙ ALTO RISCHIO DI MALATTIE CARDIOVASCOLARI, LO STUDIO

Dormire troppo fa male al cuore. Per arrivare a questa conclusione i ricercatori hanno esaminato i dati di 116.000 persone di età compresa tra 35 e 70 in 21 paesi diversi.

Quando sono tornati in media otto anni dopo, hanno trovato 4.381 morti e 4.365 persone colpite da "eventi cardiovascolari maggiori".

I partecipanti che dormivano in totale da otto a nove ore al giorno avevano un rischio maggiore del 5% di subire un incidente simile a quelli che dormivano da sei a otto ore.

Il rischio cardiovascolare legato al dormire troppo aumentava del 17% per le persone che dormivano tra le 9 e le 10 ore al giorno mentre quelle che dormivano più di 10 ore al giorno hanno visto un aumento del rischio di malattie cardiovascolari, o addirittura morte, aumentato del 41%.

Il team internazionale ha scritto sull'European Heart Journal : "Il sonno è essenziale per la salute umana, e le persone trascorrono circa un terzo delle loro ore a dormire e viene sempre più considerato un comportamento importante nello stile di vita che può influire sulle malattie cardiovascolari e sulla morte".

Il professor Co-autore Salim Yusuf, della McMaster University, Ontario, Canada, ha dichiarato:

Le persone dovrebbe assicurarsi di dormire dalle sei alle otto ore di sonno al giorno.”

E prosegue: "Per i medici, le domande sulla durata del sonno e dei sonnellini diurni nelle storie cliniche dei pazienti possono essere utili per identificare le persone ad alto rischio di problemi cardiaci e dei vasi sanguigni o morte".

ANCHE DORMIRE TROPPO POCO FA MALE

Il team ha anche riscontrato un aumento del rischio cardiovascolare del 9% per le persone che hanno dormito per un totale di sei o meno ore, ma questa scoperta non era statisticamente significativa.

 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    dormire troppodormire troppo fa male al cuoredormire troppo fa malerischio di malattie cardiovascolaririschio cardiovascolarequante ore bisogna dormiremalattie cardiacheore di sonnoore di sonno raccomandatemalattie del cuore
    in evidenza
    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

    Corporate - Il giornale delle imprese

    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

    i più visti
    in vetrina
    CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

    CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


    casa, immobiliare
    motori
    Per Nissan l'Europa sarà il primo continente per quota percentuale di vendite

    Per Nissan l'Europa sarà il primo continente per quota percentuale di vendite


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.