A- A+
Medicina
Ema, farmaco ritirato dal mercato: a rischio i malati di sclerosi multipla

L'Ema ferma un farmaco pericoloso: stop vendita e ritiro farmaco Zinbryta. L’appello dell’EMA

 

L'Agenzia europea per i medicinali ha annunciato la sospensione ufficiale alla vendita del farmaco Zinbryta perché ritenuto responsabile di 12 casi di infiammazione al cervello, di cui 3 mortali e 7 soltanto in Europa.

Si tratta di un farmaco utilizzato per trattare diverse malattie tra cui anche la sclerosi multipla. Zinbryta, dunque, non potrà più essere utilizzato nelle nuove terapie e per quelle ancora in corso si raccomanda di procedere con molta cautela.

 

Ema, ritirato farmaco per la sclerosi multipla: gravi effetti collaterali sul cervello. Ecco cosa è Zinbryta

 

Il farmaco pronto al ritiro dal mercato europeo è a base di daclizumab beta, un anticorpo monoclonale umanizzato specifico per la catena alfa del recettore CD25  in grado di inibire la progressione della malattia della sclerosi multipla potenziandone gli effetti terapeutici. Del resto, Zinbryta è tenuto sotto osservazione già dal 2017, perché sospettato di avere effetti collaterali sugli epato-citi. Da qualche anno, infatti,  veniva sottoposto soltanto ai pazienti che non potevano essere curati con terapie alternative.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
farmaco ritirato emafarmaco zinbryta sclerosi multiplaema
in evidenza
Ferragni spettacolare a Parigi Calze a rete e niente slip

Le foto delle vip

Ferragni spettacolare a Parigi
Calze a rete e niente slip

i più visti
in vetrina
Briatore innocente, non frodò il fisco con lo yacht. "Fine di un calvario"

Briatore innocente, non frodò il fisco con lo yacht. "Fine di un calvario"


casa, immobiliare
motori
Renault svela gli interni della nuova Austral

Renault svela gli interni della nuova Austral


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.