A- A+
Medicina
Fertilità: l’uso della cannabis può ridurre la fertilità negli uomini

Fertilità e cannabis: l’uso della marijuana può ridurre la fertilità negli uomini?

Per gli uomini che fumano marijuana e stanno pianificando di avere figli, il parere degli esperti non è concorde.

Uno studio danese del 2015 ha rilevato che gli uomini che erano soliti fumare marijuana più di una volta alla settimana avevano anche una minore conta spermatica. Inoltre, uno studio dello scorso anno ha scoperto che il principio attivo della marijuana, il THC, può modificare la struttura e lo sviluppo del DNA di uno spermatozoo.

Rimane sconosciuto se tali cambiamenti possano essere trasmessi a un bambino.

 

Fertilità, in che modo fumare erba può influire sulla fertilità dell’uomo

Alcuni ricercatori avvertono che gli uomini in età fertile dovrebbero porsi il problema e chiedersi in che modo l'erba potrebbe influire sulla loro fertilità e possibilmente sulla loro prole.

Tuttavia, poiché gran parte di questa ricerca si basa su campioni animali o su soggetti con una lunga storia di abuso di droghe, il fumatore di marijuana non ha la certezza che quest’effetto si possa ripercuotere sul suo sistema riproduttivo.

Un altro studio più a lungo termine condotto dall'Università di Harvard ha condotto la stessa ricerca procedendo nella direzione opposta.

Esaminando più di un migliaio di campioni di sperma da 662 uomini tra il 2000 e il 2017, i ricercatori hanno trovato qualcosa di inaspettato.

 

Cannabis e fertilità: uomini che fumano erba sono fertili: studio conferma “effetti sulla salute derivanti dall'uso di marijuana ancora poco conosciuti”

Gli uomini che hanno ammesso di fumare marijuana a un certo punto della loro vita sembravano avere concentrazioni più elevate di sperma.

"Queste scoperte inaspettate mettono in evidenza quanto poco sappiamo degli effetti sulla salute riproduttiva della marijuana e, in effetti, degli effetti sulla salute della marijuana in generale", afferma Jorge Chavarro co-autore dello studio ed esperto in nutrizione ed epidemiologia all'Università di Harvard.

"I nostri risultati devono essere interpretati con cautela e sottolineano la necessità di studiare ulteriormente gli effetti sulla salute derivanti dall'uso di marijuana".

 

Fumare cannabis fa bene alla fertilità? Lo studio sull’uso di marijuana

Gli uomini coinvolti in questo studio hanno registrato tutte le volte che facevano uso di marijuana, indicando con precisione quante volte fumavano erba, se avevano fumato di recente o se lo avessero mai fatto in passato.

Tra tutti quelli che hanno partecipato, il 55% aveva fumato marijuana in precedenza, il 44% di quegli uomini l'aveva provata in passato, mentre l'11% erano fumatori attuali di marijuana.

Confrontando questi risultati con i loro campioni di sperma, i ricercatori hanno scoperto che gli uomini che avevano fumato marijuana avevano concentrazioni medie di spermatozoi pari a 62.7 milioni di spermatozoi per millilitro. Coloro che non avevano mai fumato marijuana avevano solo 45,4 milioni di spermatozoi per millilitro. Inoltre non sembrava importare se gli uomini avessero fumato in passato, o se fossero fumatori correnti.

Inoltre, i livelli ormonali di questi uomini erano molti diversi. Tra i fumatori di marijuana, i ricercatori hanno scoperto che un maggiore uso era associato a livelli più elevati di testosterone nel siero.

Coloro che invece non avevano mai fumato erba erano più propensi a cadere negli estremi. In realtà, questo gruppo aveva più del doppio delle probabilità di scendere al di sotto della soglia dell'Organizzazione Mondiale della Sanità per livelli di sperma ritenuti "normali".

 

Fumare cannabis fa bene alla fertilità? I risultati dello studio

Poiché la marijuana agisce sul sistema endocannabinoide, che è noto abbia un ruolo nella fertilità, così gli autori dicono che potrebbe esserci qualche beneficio nella produzione di sperma per chi fa un uso moderato di marijuana. Ma esiste anche un’altra possibile interpretazione.

"Le nostre scoperte potrebbero far riflettere sul fatto che gli uomini con livelli di testosterone più elevati sono più propensi a intraprendere comportamenti di ricerca del rischio, incluso quello di fumare marijuana", dice Feiby Nassan, ricercatrice in salute e nutrizione ambientale ad Harvard.

E questa differenza di fisiologia o altri comportamenti associati potrebbe quindi essere responsabile anche della differenza nel numero di spermatozoi, piuttosto che l’uso di marijuana in se stesso.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    fertilitàfertilità uominifertilità uomofertilità cannabisfertilità e uso di cannabisfertilità e cannabisfertilità dell'uomouomini che fumano erba sono fertilifumare cannabis fa benefumare cannabis fa male
    in evidenza
    Ferragni spettacolare a Parigi Calze a rete e niente slip

    Le foto delle vip

    Ferragni spettacolare a Parigi
    Calze a rete e niente slip

    i più visti
    in vetrina
    Briatore innocente, non frodò il fisco con lo yacht. "Fine di un calvario"

    Briatore innocente, non frodò il fisco con lo yacht. "Fine di un calvario"


    casa, immobiliare
    motori
    Renault svela gli interni della nuova Austral

    Renault svela gli interni della nuova Austral


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.