A- A+
Medicina
Johnson & Johnson: risarcimento record per prodotto usato da migliaia di donne

Johnson & Johnson  risarcimento record a donna affetta da incontinenza urinaria alla quale era stata applicata una mesh transvaginale difettosa

 

La giuria ha deciso: Johnson & Johnson dovrà risarcire la cifra record di 57 milioni di dollari a una donna della Pennsylvania che ha subito gravi danni fisici a causa dell’inserimento di una maglia pelvica comunemente usata per risolvere il problema dell’incontinenza urinaria dovuta al prolasso pelvico.
Ella Ebaugh, la donna di 51 anni, che ha citato in giudizio Johnson & Johnson vincendo il risarcimento record di 57 milioni di dollari, intervistata dalla CBS Philadelphia, ricordando il giorno del matrimonio della figlia, racconta:

"Era una giornata molto felice, ma ero ancora triste e depressa.  Sentivo un dolore molto forte quando ero in piedi ma anche quando stavo seduta” 

Ella Ebaugh, dopo aver partorito cinque figli  e quindi subito un indebolimento dei muscoli pavimento pelvico, soffriva di incontinenza urinaria. In questi casi , per rinforzare il tessuto intorno all'uretra, viene inserita spesso una maglia pelvica.  La mesh utilizzata nell'operazione della Ebaugh, realizzata dalla divisione Ethicon di Johnson & Johnson, si è erosa all’interno della paziente la quale ha dovuto anche subire ben tre interventi a causa di alcune maglie incastrate.

"La mia uretra è bloccata e soffrirò per il resto della mia vita", ha detto la Ebaugh.

La giuria della Philadelphia ha  dunque assegnato alla Ebaugh $ 57,1 milioni dopo aver scoperto  che dalla divisione Ethicon di Johnson & Johnson era colpevole di negligenza e il suo prodotto è stato progettato  in modo difettoso.

Si prevede che Ethicon si appelli alla sentenza.

 

Johnson & Johnson: rimborso record a donna affetta da prolasso pelvico che aveva  utilizzato la mesh  prodotta dall’azienda


Si stima che  centinaia di migliaia di donne hanno la mesh realizzata dalla  Johnson & Johnson  e migliaia di cause sono già state depositate a livello nazionale.


L'avvocato Kila Baldwin dello studio legale Kline & Specter di Philadelphia che rappresenta Ebaugh e mille altre donne nelle cause contro la Johnson & Johnson ha dichiarato “La società è stata sconsiderata  ignorando totalmente il reale grave rischio serio di danneggiare permanentemente le donne

Iscriviti alla newsletter
Tags:
johnson & johnsonjohnson & johnson risarcimento recordincontinenzaprolasso pelvico
in evidenza
CDP, ospitato FiCS a Roma Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

Corporate - Il giornale delle imprese

CDP, ospitato FiCS a Roma
Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

i più visti
in vetrina
Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili


casa, immobiliare
motori
Peugeot: la filosofia della guida elettrica

Peugeot: la filosofia della guida elettrica


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.