A- A+
Medicina

Ammonta a oltre 400 milioni di euro il costo che ogni anno le casse previdenziali italiane devono affrontare per colpa delle 'finte malattie'. E' quanto risulta da un'elaborazione di Axerta, societa' di consulenza attiva nell'ambito delle investigazioni aziendali.

Secondo i dati Inps citati nello studio, è pari a 2 miliardi di euro all'anno la spesa erogata in Italia per i trattamenti legati alle giornate di assenza per malattia; una volta su cinque - riporta ancora la ricerca - il lavoratore risulta assente alla visita medica fiscale. D'altra parte, per effetto della 'spending review', le visite di controllo sono calate, tra 2012 e 2013, in media del 32% mentre le sanzioni nei confronti di 'finti malati' si sono ridotte del 37%.

andrea bufo
Twitter: @AbuBufo    

Iscriviti alla newsletter
Tags:
lavoroaxertamalattie
in evidenza
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi

CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

i più visti
in vetrina
Meteo, Italia nella morsa del caldo africano di Hannibal, picchi fino a 34°C

Meteo, Italia nella morsa del caldo africano di Hannibal, picchi fino a 34°C


casa, immobiliare
motori
Volkswagen presenta i nuovi suv ID.5 e ID.5 GTX coupé 100% elettrici

Volkswagen presenta i nuovi suv ID.5 e ID.5 GTX coupé 100% elettrici


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.