A- A+
Medicina
“Mettete a dieta vostro figlio” lettera dei presidi alle famiglie in GB

“Mettete a dieta vostro figlio”, i presidi delle scuole scrivono una lettera alla famiglia. Ecco l’iniziativa della Gran Bretagna che ha fatto arrabbiare i genitori.

L’obesità infantile è un problema che affligge l’Europa e non solo; secondo infatti un rapporto diffuso dalla Fao e dalle Nazione dal 1980 l’obesità nel mondo è più raddoppiata. 

La Gran Bretagna, dove il problema è molto sentito, mette in campo una strategia che mira a sensibilizzare i genitori e dalle scuole fa recapitare a loro delle lettere con consigli alimentari, terapie e contatti di centri dimagranti. Ma i genitori non apprezzano l’intromissione.

Tutto parte dalle considerazioni che gli insegnati, alla vista del pranzo che le mamme preparano per i loro bambini, hanno ritenuto opportuno condividere con il preside della scuola. Questi pranzetti sono solitamente poco salutari e ingrassanti.

Curare l’obesità infantile significa prevenire malattie  legate al sistema respiratorio e cardiaco.

Il dibattito in Gran Bretagna resta aperto

Tags:
obesità infantile gran bretagnalettera dieta presidi gb
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Giornata Api, Lamborghini impegnata per la salvaguardia dell’ecosistema

Giornata Api, Lamborghini impegnata per la salvaguardia dell’ecosistema


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.