A- A+
Medicina
Università di Southampton offre 4mila € a chi si fa infettare dalla pertosse

Southampton, l’università offre 4mila euro per farsi infettare dalla pertosse

 

Trovare un migliore vaccino per la pertosse. È questo l’obiettivo dello studio che i ricercatori dell’Università di Southampton si stanno preparando a condurre e per trovare questo vaccino, come riporta la Bbc, contro la pertosse lanciano un appello: l’Università di Southampton offre 4 mila euro per farsi infettare dalla pertosse.

La ricerca sul batterio della pertosse servirà anche a studiare le modalità della sua trasmissione «Vogliamo scoprire che cosa c’è di speciale in queste persone e perché non possiamo essere tutti portatori sani» spiega il coordinatore della ricerca Robert Read.

Per procedere con lo studio dunque i ricercatori dell’Università di Southampton cercano 35 giovani tra i 18 e i 45 anni sani a cui verrà "spalmato" il batterio della pertosse nel naso per verificare la reazione. I soggetti dovranno vivere in isolamento per 17 giorni.

 

Università di Southampton offre 4000 euro a chi si inocula la pertosse: il candidato ideale

 

I soggetti ricercati dall’Università di Southampton per questo studio sulla pertosse devono avere tra i 18 e i 45 anni e devono essere, ovviamente, sani e appartenenti a una di queste due tipologie: 1) Soggetti che non abbiamo mai contratto il virus della pertosse e 2) Portatori sani del virus, cioè soggetti il cui organismo ha sviluppato una particolare immunità o che non manifestano i sintomi caratteristici del bacillo, ma sono in grado di infettare altri. Il numero massimo per partecipare allo studio sul nuova vaccino della pertosse è di 35. 

 

Università di Southampton offre 4mila euro per farsi infettare dalla pertosse: le stanze della tosse

 

Oltre ad analizzare i fluidi nasali dei soggetti periodicamente, i ricercatori li faranno sostare anche in «stanze della tosse» dove verrà chiesto loro di parlare, tossire e addirittura cantare per capire come il batterio si diffonde attraverso le goccioline di saliva che si emettono in questi casi. Quando entreranno in contatto con il personale medico o visitatori dovranno indossare una mascherina sulla bocca per assicurarsi di non infettare altre persone.

 "L’esperimento è sicuro ed eticamente corretto -  -, e i volontari potranno abbandonarlo in qualsiasi momento».

Tags:
vaccino pertosseprtosseuniversità southampton pertosse
Loading...
in evidenza
Locatelli show: Italia agli ottavi Rimpianto Milan e assalto Juve

Euro2020, Svizzera travolta

Locatelli show: Italia agli ottavi
Rimpianto Milan e assalto Juve

i più visti
in vetrina
Raffaella Fico, mostra il doppio "punto di vista" (le foto). E Wanda Nara...

Raffaella Fico, mostra il doppio "punto di vista" (le foto). E Wanda Nara...


casa, immobiliare
motori
Nuova Mercedes AMG GT Coupe’4, sempre più ‘sartoriale’

Nuova Mercedes AMG GT Coupe’4, sempre più ‘sartoriale’


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.