A- A+
Medicina
Visita fiscale per malattia: le nuove regole 2017 per i dipendenti
In arrivo le nuove regole sulle assenze per malattie

Malattia e visita fiscale: dal 2017 nuove regole più rigide

 

A partire dal 1 gennaio 2017 maggiori controlli e sanzioni  più severe per chi si assenta dal posto di lavoro per malattia e non rispetta le nuove regole.

Vediamo nel dettaglio LE NUOVE REGOLE SULLE ASSENZE PER MALATTIA

 

Malattia sul lavoro: quando comunicare al datore di lavoro 

 

Prima di tutto, quando si è assenti per malattia bisogna avvertire il datore di lavoro con i tempi regolati sulla base del proprio contratto collettivo

  • prima dell’inizio del turno di lavoro, per le aziende che applicano i contratti collettivi di Telecomunicazioni, Terziario e Commercio, Turismo, Gomma/Plastica, Carta, Tessile/Abbigliamento/Confezioni, Grafica /Editoria, Alimentare;
  • entro 2 ore dall’inizio del turno di lavoro, per le aziende che applicano il Ccnl Autotrasporto;
  • entro 4 ore dall’inizio del turno di lavoro, per le aziende che applicano i Ccnl Autotrasporto (relativamente al personale viaggiante e soggetto a turni continui avvicendati), Legno/Arredamento, Chimica, Calzature;
  • entro il primo giorno di assenza, per le aziende che applicano il Ccnl Metalmeccanica.

 

Assenza dal lavoro per malattia:  certificato medico quando presentarlo

 

Quando si è assenti dal lavoro per malattia, il certificato medico va inviato entro 48 ore e a trasmetterlo per via telematica al datore di lavoro è il medico curante. In sua assenza, può farlo un medico convenzionato o la guardia medica. Se c’è un ricovero, lo spedisce l’ospedale. Qualora non sia possibile farlo telematicamente, allora si deve ricorrere alla raccomandata negli stessi termini.

 

Visite fiscali Inps: orari di reperibilità

 

Quando si assenti dal posto di lavoro per questioni di salute, l’Inps è autorizzata ad effettuare le visite fiscali per accertarsi della malattia. Per i dipendenti privati, restano valide le fasce che vanno dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19. Per il settore pubblico si da dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.

 

Visita fiscale, se il citofono non funziona. I motivi che non valgono come giustificazione

 

Attenzione, se il citofono non funziona o non ci si può alzare dal letto senza previa comunicazione non vale come giustificazione. Il dipendente infatti è obbligato a prendere tutti gli accorgimenti possibili affinché nelle fasce di reperibilità il medico possa trovarlo in casa.

 

Assenza visita fiscale: le sanzioni per i trasgressori

 

Attenzione, le giustificazioni per assenza alla visita fiscale vanno inviate entro 15 giorni. Per ASSENZA INGIUSTIFICATA LE SANZIONI con le nuove regole 2017 saranno più dure: viene detratto dallo stipendio il 100% dei primi 10 giorni di malattia; se si è assenti anche alla seconda convocazione dell’Asl, via al 50% 50% dei restanti giorni di malattia, alla terza assenza salta tutta la retribuzione del periodo di malattia.

Tags:
visita fiscaleassenza lavoro malattiamalattia lavoro
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Mercedes-Benz GLE 350 de 4MATIC: come ritrovare il gusto del viaggio

Mercedes-Benz GLE 350 de 4MATIC: come ritrovare il gusto del viaggio


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.