A- A+
Meteo
Meteo weekend: caldo africano, 37 gradi! Ma temporali (violenti), ecco dove
Caldo record a Roma

Il prossimo sarà un weekend (elettorale) africano sull'Italia: tra Sabato 8 e Domenica 9 Giugno spazio al tanto sole e un clima decisamente caldo; attenzione, tuttavia, ai forti temporali di calore che potrebbero scoppiare soprattutto durante le ore pomeridiane su alcune regioni.

E' confermata quindi l'avanzata dell'anticiclone africano Scipione che raggiungerà la sua massima espansione proprio nel corso del prossimo fine settimana. Lo scrive il sito internet www.ilmeteo.it.
Già da Sabato 8 Giugno avremo un dominio del sole su buona parte dei settori: vista l'origine sub-tropicale delle masse d'aria ci attendiamo anche un'impennata delle temperature, specie al Centro-Sud e sulle due Isole Maggiori, ma non solo.

Saremo in presenza della prima fiammata della stagione su tutta l'Italia con i termometri pronti a schizzare ben oltre i 30°C anche al Nord (specie sui settori orientali). Solamente sulle Alpi ci sarà il rischio di qualche veloce acquazzone, specie tra pomeriggio e sera sulle vallate di Piemonte, Valle D'Aosta, Lombardia, Veneto e Trentino Alto Adige; non escludiamo che qualche temporale possa raggiungere le pianure circostanti.

Domenica 9 Giugno l'anticiclone aumenterà ulteriormente la sua forza al Centro-Sud e sulle due Isole Maggiori: saremo infatti nella fase clou di questa prima seria ondata di caldo africano della stagione. In particolare, su Puglia, Calabria e Sicilia si potranno toccare punte massime oltre i 36-37°C durante le ore pomeridiane; si tratta di valori davvero molto elevati anche per queste zone in questo periodo dell'anno, con scarti dalle medie climatiche di riferimento di circa +7-8°C!

Attenzione però, non ci sarà solo tanto caldo e sole sull'Italia. C'è un altro aspetto da tenere in considerazione: la forte calura aumenterà il rischio dello scoppio improvviso dei classici temporali di calore grazie anche ad un lieve cedimento dell'anticiclone al Nord che favorirà l'ingresso di correnti instabili, pilotate da un ciclone presente tra Isole Britanniche e Penisola Scandinava. Il loro innesco è legato ai moti convettivi che caratterizzano una fase meteo molto calda tra il pomeriggio e la serata: ovvero aria calda e umida che sale e che si raffredda condensandosi in maestose nubi torreggianti. In pratica, il forte riscaldamento diurno permette la risalita di "bolle di aria calda" (definite termiche in termine tecnico) che, se trovano le condizioni adatte (strati più freschi dell'atmosfera in quota), riescono a dare vita a quelle nubi cumuliformi che poi generano il temporale.






in evidenza
Francesca Pascale e Paola Turci divorziano: dopo due anni sciolta l'unione civile

Francesca Pascale e Paola Turci divorziano: dopo due anni sciolta l'unione civile


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico


motori
Nuova CUPRA Leon: arriva l’innovativo 1.5 e-HYBRID da 272 CV DSG

Nuova CUPRA Leon: arriva l’innovativo 1.5 e-HYBRID da 272 CV DSG

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.