A- A+
Milano
Aler, Bulbarelli: "Il Comune ci dica che cosa vuole fare"

"Apprendo solo dai giornali che il Comune di Milano ha intenzione di non proseguire nella partecipazione alla convenzione con l'Aler. Un atteggiamento quanto meno discutibile e una scortesia istituzionale, della quale prendo atto con stupore". L'assessore regionale alla Casa, Paola Bulbarelli commenta così la notizia, secondo la quale l'amministrazione milanese avrebbe deciso di affidare la gestione del patrimonio edilizio comunale a Metropolitana Milanese. "Il Comune dica chiaramente cosa vuole fare - continua Bulbarelli - L'Aler attraversa una fase delicatissima di definizione del piano di risanamento e questa situazione di incertezza influisce negativamente sugli equilibri finanziari e organizzativi del piano aziendale. Inoltre, è ora che Milano metta fine a una situazione assurda: l'Aler, che fornisce un servizio sociale, non dovrebbe partecipare al pagamento delle spese pubbliche, invece & egrave; costretta a pagare al Comune Imu e Tasi. Basti pensare che nel triennio 2011-2014 l'Aler di Milano ha pagato più di 32 milioni di euro di Imu. Troppo facile lamentarsi delle problematiche causate dall'Aler e poi, invece, incassare fior di milioni sottratti alle casse dell'azienda e, quindi, alle famiglie".

Tags:
alerbulbarelli






A2A
A2A
i blog di affari
Bipolarismo, ecco quando necessario usare il TSO
di Francesca Albi*
Olio extravergine d’oliva: benefici e caratteristiche
Anna Capuano
Décolleté con tacco alto o con zeppa: quale funzionerà per gli outfit di tutti
Anna Capuano

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.