A- A+
Milano
Brambilla (Pd): "Sul viaggio mancato di Maroni chiarezza in aula"

di Fabio Massa

Dopo il caso sollevato da Affaritaliani.it sul viaggio (mancato) di Roberto Maroni, si accende la polemica politica. Dopo il Movimento 5 Stelle, che ha subito presentato un'interrogazione, è ora la volta del Partito Democratico. Enrico Brambilla, capogruppo dem in consiglio, spiega ad Affari: "La cosa più antipatica della vicenda è proprio questo dire e non dire. Sulla trasparenza si stanno facendo passi indietro". L'INTERVISTA DI AFFARI

Capogruppo Brambilla, si è sollevato un polverone su questa vicenda del viaggio a Tokyo...
La cosa più antipatica della vicenda è proprio questo dire e non dire, questo negare e nascondersi. In sè il fatto che il presidente della Regione Lombardia abbia relazioni anche in vista di Expo e possa assumere iniziative e andare in Paesi esteri a sostenere l'attrattività della nostra Regione non mi pare questione negabile. Il fatto che poi questo debba essere svolto con un po' più di moderazione rispetto ai fasti del passato è altrettanto innegabile. I tempi sono necessariamente diversi.

Quindi?
Quindi quello che lascia sempre con un punto interrogativo è il fatto che uno quando viene colto con le dita nella marmellata finisce a trovare scuse che peggiorano la propria posizione. La trasparenza avrebbe dovuto essere uno dei vanti della nuova linea maroniana, ma ci pare che si stiano facendo clamorosi passi indietro.

Chiederete di fare chiarezza in aula?
La vicenda degli incarichi su cui sta indagando la magistratura, al di là degli esiti penali o meno della vicenda che saranno i magistrati a determinare, ha scoperchiato una realtà imbarazzante per chi si era presentato nella veste di moralizzatore. E' soprattutto questo l'ambito su cui stiamo indagando e chiedendo conto. A questo si aggiunge la vicenda del viaggio. Anche a noi interesserà chiedere chiarimenti sul viaggio e su questo cerchio magico che si è ricostruito attorno a Maroni.

@FabioAMassa

Tags:
brambillapd






A2A
A2A
i blog di affari
Nuovo Direttivo alla Camera Civile Salentina
Sanzioni Covid: arrivano le cartelle pazze
Femmmicidi-infanticidi, riflesso di una Italia che non sopporta le difficoltà
di Maurizio De Caro

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.