A- A+
Milano

di Fabio Massa

E' stata una riunione con una cinquantina di persone. Renziani? Assolutamente no. Bersaniani? "Siamo oltre le correnti", rispondono ad Affari. La verità è che l'auspicio dei democratici che si sono trovati per "interrogare" il parlamentare e coordinatore cittadino Francesco Laforgia, è quello proprio di uscire dalle correnti. Divisi in una trentina dalla città e una ventina dalla provincia, con tanti giovani, il gruppo ha deciso di fissare tre punti precisi, programmatici. Quasi un mini-manifesto politico in questa fase complicato. Primo: il sostegno a un governo di cambiamento, che sia guidato da Bersani se si può, o di chiunque altro nel caso Bersani si debba fare da parte. Secondo: assoluto no alle larghe intese. Tre: su Milano il Pd deve rivendicare più autonomia rispetto al sindaco ma nutrire grande orgoglio per quel che la giunta Pisapia sta facendo. Insomma, prove di coagulazione. In vista dei congressi provinciali e regionali.

@FabioAMassa

Tags:
pd milano






A2A
A2A
i blog di affari
Nuovo Direttivo alla Camera Civile Salentina
Sanzioni Covid: arrivano le cartelle pazze
Femmmicidi-infanticidi, riflesso di una Italia che non sopporta le difficoltà
di Maurizio De Caro

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.