A- A+
Milano

Mai come negli ultimi anni, nel 2012 sono crollate le compravendite immobiliari: confrontando l'andamento dei primi 9 mesi, rispetto a quello del 2011, Milano segna un -21,7% e la Provincia un -21%, cali che arrivano dopo cenni di ripresa (+6,7% 2010 su 2009, e +1,8% 2011 su 2010) e che superano il record negativo degli ultimi 5 anni risalente al 2008 con -13,1% cittadino e -12,8% in Provincia. E' quanto emerge dalla 42esima edizione della "Rilevazione dei prezzi degli immobili sulla piazza a Milano e Provincia" realizzata dalla Camera di Commercio attraverso Osmi Borsa Immobiliare e presentati stamani a Palazzo Giureconsulti. I dati dell'agenzia del territorio riportati nell'indagine confrontano il calo con quello nazionale, ancora piu' accentuato, -23%, mentre nell'andamento dei mutui, Milano e la Lombardia superano in negativo il dato nazionale: tra il primo semestre 2011 e il primo 2012 i mutui per acquisto di abitazioni sono diminuiti del 48,4%, a fronte di una riduzione media nel Paese del 47,9%.

"Allarmante" il segnale, secondo Marco Dettori, presidente di Osmi: "riflette le crescenti difficolta' delle famiglie ad accedere ai finanziamenti ma anche la diffusa incertezza economica" ha spiegato, osservando "una conseguente discesa delle quotazioni immobiliari, contenuta ma generalizzata". Nel secondo semestre del 2012, infatti, in citta' si e' registrata una inflessione media dei prezzi dell'1,2% su immobili residenziali nuovi, che diventa di 1,4% spostandosi in Provincia. Le inflessioni piu' significative sono state registrate pero' nel mercato dell'usato: -7,2% (-8,6% in periferia), per appartamenti recenti, restrutturati e di pregio e -8,1% (-10% in periferia) per appartamenti vecchi o da ristrutturate). A cavarsela meglio sono gli immobili residenziali di nuova costruzione ed energicamente performanti.

Tags:
mercato immobiliare






A2A
A2A
i blog di affari
Il braccio robotico di Perseverance alla ricerca di segni di vita su Marte
di Maurizio Garbati
Green pass obbligatorio, nuovo mezzo di schedatura totalitaria dei sudditi
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Coordinatore genitoriale, tribunale lo impone: chi è? Posso rifiutarmi?
di Michela Carlo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.