A- A+
Milano
"Dillo alla Lombardia": la Giunta incontra stakeholders e parti sociali

"Il 27 marzo, faremo la seconda edizione di 'Dillo alla Lombardia', per fare il resoconto del secondo anno di vita di questa Giunta, nata il 19 marzo del 2013. Faremo questo secondo incontro con tutti gli stakeholders, con le parti sociali, con i rappresentanti del mondo delle imprese, delle associazioni, del volontariato e con tutti coloro che si confrontano con la Regione Lombardia, per sentire il giudizio che ci verrà dato, sul lavoro della Giunta e di ogni singolo assessore, che dovrà spiegare tutto quello che ha fatto in questi due anni". Lo ha spiegato il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni.

"Vogliamo sentire il loro giudizio, libero e spassionato, perché - ha proseguito Maroni - voglio che sia la Lombardia, con le sue part i sociali e tutti i suoi stakeholders, a giudicare il lavoro svolto dalla mia Giunta, senza alcun condizionamento o pregiudizio. Questa sarà anche un'occasione importante e di confronto per stabilire le priorità del lavoro per il prossimo anno, perché dal confronto con chi opera quotidianamente escono sempre stimoli utili per migliorare e rendere sempre più efficiente l'azione di governo della Regione che ho l'onore di guidare.

Tags:
roberto maroniregione lombardiadillo alla lombardia






A2A
A2A
i blog di affari
Il federalismo per salvare la democrazia italiana
Di Ernesto Vergani
AIUTI PER I VOLONTARI, AUDIT ENERGIA, DONATORI SANGUE, INCENDI
Boschiero Cinzia
PENSIONI INTEGRATIVE EUROPEE, WELFARE, FONDI PER SCUOLA E MIGRANTI
Boschiero Cinzia

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.