A- A+
Milano
Donna uccisa a coltellate insieme al suo bambino di tre anni

Si chiamava Libanny Mejia Lopez, 29 anni, nata a Santa Domingo, la donna vittima del cruento omicidio avvenuto questo pomeriggio a Milano in un appartamento al numero 4 di via Paolo Segneri, zona Lorenteggio. Insieme a lei e' stato trovato morto il figlio di tre anni, di cui al momento si conosce solo il nome, Leandro.

Insieme ai nomi delle vittime emergono nuovi particolari sul delitto e sul rinvenimento dei cadaveri: a differenza di quanto si era appreso in precedenza, a trovare Libanny e' stata la madre, una 51enne dominicana. La madre, preoccupata perche' la figlia non rispondeva al telefono, si e' recata nell'appartamento intorno alle 16 di oggi: qui ha trovato la porta accostata e il cadavere di Libanny, nuda, riversa nel soggiorno e con un profondo taglio alla gola. La donna e' fuggita via, si e' messa a urlare e con l'aiuto di alcuni vicini e' riuscita a chiamare la polizia: al loro arrivo gli agenti hanno trovato anche il cadavere del piccolo Leandro, riverso nel bagno, vestito con un pigiamino e con la gola tagliata.

Tags:
omicidiomilanocoltello







A2A
A2A
i blog di affari
Oggetto sociale srl: più è ampio, meno paghi
Gianluca Massini Rosati
L’intelligence come tutela della democrazia del Paese
Daniele Salvaggio, Imprese di Talento
Solidarietà ai bielorussi contro Lukashenko, ultimo dittatore d’Europa
L'OPINIONE di Ernesto Vergani


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.