A- A+
Milano

Volontari sulla metropolitana e sulla circolare che percorre i viali attorno al centro di Milano per "aiutare i passeggeri in difficolta'" e dissuadere i malintenzionati dal "commettere azioni illecite". E' il progetto che ha in mente il Comune di Milano, come ha spiegato l'assessore al Welfare, Pierfrancesco Majorino. Palazzo Marino, che rifiuta però la denominazione di "ronde", lancera' un avviso pubblico per trovare sia lo sponsor che possa finanziare l'operazione sia l'associazione che fornira' i volontari. L'iniziativa ha incontrato il plauso della Regione, con l'assessore leghista alla Sicurezza, Simone Bordonali, che chiede di estenderlo anche in altri territori. La denominazione che sara' data ai volontari sara' quella di "unita' mobili sociali", spiega lo staff di Majorino, "non si puo' parlare di ronde". "Si tratta di un progetto gia' attivo per i senzatetto", si prosegue, "che sara' esteso ai mezzi pubblici, la metropolitana, e la circolare 90-91". Soddisfazione, ma con una nota polemica, e' stata espressa dall'opposizione.

"L'assessore Majorino copia dalla A alla Z l'iniziativa della precedente giunta di centrodestra", commenta, in una nota, l'ex vice sindaco e assessore alla Sicurezza di Letizia Moratti, Riccardo De Corato. "Come assessore alla Sicurezza ero stato proprio io a istituire le ronde di volontari sulle linee piu' a rischio di bus e metro impiegando quei City Angels ai quali si rivolge adesso la giunta arancione". "Noi eravamo stati molto criticati dal partito di Majorino proprio sulle ronde, ma vedo con soddisfazione che l'assessore adesso fa marcia indietro. Un ravvedimento per il quale mi congratulo e che non potra' che avere riscontri positivi visto il preoccupante livello di insicurezza raggiunto da Milano con la giunta Pisapia". Toni soddisfatti, ma sul filo del polemico, anche dalla Bordonali. "Accolgo con piacere la proposta di Majorino e lo faccio perche' questo ricalca esattamente quello che il presidente Maroni, quando ricopri' la carica di ministro dell'Interno, fece nel suo decreto sicurezza nel 2008 e che cosi' tanto fu, invece, vituperato dal partito dello stesso Majorino", ha commentato in una nota, l'assessore leghista. "L'iniziativa di Majorino fornisce lo spunto per procedere a livello legislativo in Regione e creare un perimetro normativo entro cui collocare il lavoro dei volontari per la sicurezza".

Tags:
sicurezzavolontaricomune







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.