A- A+
Milano
Carburanti, impugnata dal Consiglio dei ministri la legge lombarda sulle nuove aperture

Il Consiglio dei ministri ha impugnato la legge lombarda che regola le nuove aperture di impianti per la distribuzione dei carburanti. A comunicarlo e' stato il presidente del Consiglio regionale della Lombardia Raffaele Cattaneo (Ncd). Il documento era stato approvato dall'aula lombarda nel dicembre dello scorso anno. A finire nel mirino, in particolare, e' il fatto che, la legge regionale "impone obblighi di erogazione" di carburanti a basso impatto ambientale (come metano e Gpl) "a carico dei soli nuovi gestori e di quelli che intendano ammodernare i propri impianti". Nella delibera del Cdm si legge che la norma statale "prevede che, al fine di garantire il pieno rispetto dell'ordinamento comunitario in materia di tutela della concorrenza e di assicurare il corretto e uniforme funzionamento del mercato, l'installazione e l'esercizio di un impianto di distribuzione di carburanti non possono essere subordinati all'obbligo di erogazione di piu' tipologie di carburanti" se tale obbligo "comporta ostacoli tecnici o oneri economici eccessivi e non proporzionali alle finalita' dell'obbligo". Inoltre queste disposizioni sarebbero "ingiustificatamente discriminatorie perche' non impongono obblighi analoghi anche agli operatori gia' attivi creando, di conseguenza, barriere all'ingresso nel mercato.

Tags:
raffaele cattaneoregione lombardiacarburanti







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, a cosa serve realmente la tessera verde?
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.