A- A+
Milano
prostituzione

I Carabinieri del Comando Provinciale di Milano hanno dato esecuzione ad una misura cautelare, emessa dal Gip del Tribunale di Lodi, traendo in arresto un agente della Polizia Locale di Carpiano responsabile di concussione. L'indagine, coordinata dal Procuratore della Repubblica di Lodi, Vincenzo Russo, ha tratto origine dalle convergenti dichiarazioni rese da giovani prostitute slave, nell'ambito di altre attività investigative svolte dai Carabinieri di Milano e relative ad una serie di episodi di violenza sessuale di cui erano rimaste vittime.

Le donne hanno riferito di essere state più volte fermate da un "vigile" a bordo delle auto dei loro occasionali clienti e che costoro, al fine di evitare la sanzione pecuniaria prevista dalle ordinanze sindacali, avevano accondisceso alla richiesta dell'agente, elargendogli indebite somme di danaro. Le attività svolte hanno consentito di documentare decine di episodi concussivi che si sarebbero verificati tra il mese di aprile e di maggio scorsi. L'arrestato, come disposto dall'A.G., è stato posto agli arresti domiciliari presso l'abitazione di residenza.

L'uomo, agli arresti domiciliari, 'operava' sulla Statale Binasca ricattando le coppie appartate a cui chiedeva 100 euro per 'chiudere un occhio'. Nel parcheggio vicino all'hotel Ibis, infatti, appena arrivava un'auto con una coppia con fare sospetto il vigile intimava multe per violazione di ordinanza comunale pari a 500 euro, poi lasciava intendere che era pronto a soprassedere 'in cambio' di 100 euro. Lo avrebbe fatto almeno una decina di volte, secondo gli inquirenti, ma gli episodi contestati e messi agli atti al momento sono tre. Alcune delle vittime si sono fatte spaventare, altri rispondevano di essere single, altri ancora pagavano temendo che la multa arrivasse alla moglie. A mettere fine a questa attività di estorsione del vigile è stata una operazione delle forze dell'ordine su alcune ragazze stuprate nella zona da sudamericani.

Tags:
vigileprostitutesoldi






A2A
A2A
i blog di affari
Nuovo Direttivo alla Camera Civile Salentina
Sanzioni Covid: arrivano le cartelle pazze
Femmmicidi-infanticidi, riflesso di una Italia che non sopporta le difficoltà
di Maurizio De Caro

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.