A- A+
Milano
Expo, lite Sala-Dalla Chiesa. Il manager: "Me ne vado quando serve"

"Se Dalla Chiesa vuole fare polemica la faccia, ma io gli avevo dato una risposta chiara: non ritenevo il generale Gualdi la persona adatta per quel ruolo". Lo ha detto il commissario unico Giuseppe Sala in commissione Expo a palazzo Marino. Riguardo a quanto sostenuto da Nando Dalla Chiesa, presidente della commissione Antimafia istituita dal sindaco, e nella relazione di questo organismo sulla nomina del generale dei carabinieri Carlo Gualdi come figura di sorveglianza sui cantieri Expo "di segnalazioni come quella di Gualdi ne ho ricevute tante, non e' Dalla Chiesa l'unico legittimato a proporre nomi, e la mia risposta e' stata: sara' il ministero dell'Interno, quando sara' necessario, a indicarlo". Dunque "io riconosco l'autorita' morale di Dalla Chiesa, ma mi si spieghi perche' e' Dalla Chiesa a indicare la figura di un controllore" e "Gualdi per me non era la persona adatta, volevo qualcuno di più' operativo".

"Io scendo dalla nave di Expo quando serve". Lo ha detto il commissario unico per Expo Giuseppe Sala, in commissione Expo a palazzo Marino rispondendo alle osservazioni dei consiglieri comunali. Riguardo alle responsabilita' sui controlli, rispetto alle indagini che hanno portato all'arresto di Paris, "su Paris non voglio condividere la responsabilita' con nessuno, la responsabilita' e' tutta mia" perche' "non ho capito che si stava comportando in maniera illecita. La responsabilita' non e' di nessun altro che mia" e "scendo dalla nave di Expo quando serve. Come tutti sanno, dal sindaco al presidente della Repubblica, io le dimissioni le ho rassegnate subito".

Tags:
expolite







A2A
A2A
i blog di affari
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli
Alkemia sigla contratto triennale con l’India per materie prime
Covid, lockdown in autunno: la colpa sarà dei non benedetti dal siero
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.