A- A+
Milano
Expo, Sala: "Siamo nei tempi, ma il decreto per noi è decisivo"

Da una parte la smentita degli allarmi sul rischio tempi avanzato dal presidente della Regione, Roberto Maroni; dall'altro la conferma che l'attesa per il decreto del Governo definito non puo' piu' prolungarsi. L'ad di Expo Spa, Giuseppe Sala, arriva a chiarire l'effettivo stato della preparazione dell'Esposizione. Commentando la notizia che il cdm dovrebbe pronunciarsi domani sul provvedimento, Sala ha parlato di "giorno decisivo" per il futuro dell'Expo: "il decreto che stiamo aspettando - ha detto - cambiera' in meglio il nostro lavoro, ma deve arrivare domani". A proposito, invece, dell'allarme lanciato da Maroni, Sala ne ha rilevato il carattere di incentivo, di "stimolo al Governo", chiarendo tuttavia che il quadro tracciato sui lavori non quello delineato dal presidente di Regione: "abbiamo fatto tutte le verifiche - ha detto Sala - e siamo nei tempi".

Tags:
salaexpo







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, a cosa serve realmente la tessera verde?
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.