A- A+
Milano
Il cardinale Scola in Regione, il M5S abbandona l'aula

"In Lombardia ci troviamo di fronte a un paradosso di un'apertura crescente verso realta' internazionali per quanto riguarda l'economia e la realta' export, insieme alle forti perplessita', quando non a vere e proprie resistenze, con cui talora affrontiamo la realta', destinata a crescere, dell'immigrazione nelle nostre terre". Cosi' l'arcivescovo di Milano, Angelo Scola, intervenendo in Consiglio regionale lombardo, seduto al fianco del governatore leghista, Roberto Maroni, e del presidente dell'assemblea, Raffaele Cattaneo.

L'arcivescovo Scola ha sottolineato: "Il processo di invecchiamento viene rallentato soprattutto grazie all'apporto degli immigrati". Mentre, ha proseguito, "lo sviluppo delle esportazioni mostra la capacita' di andare incontro a mercati lontani e culturalmente differenti". Tuttavia "tale capacita' sembra venir meno quando si tratta di affrontare equilibrate politiche di integrazione, nel rispetto della legalita'", ha concluso.

I consiglieri del Movimento 5 stelle hanno lasciato l'aula del Consiglio regionale lombardo in segno di protesta contro la presenza di Angelo Scola. Non appena l'arcivescovo di Milano ha fatto ingresso nella sala del Pirellone, accompagnato dal governatore Roberto Maroni e dal presidente del Consiglio, Raffaele Cattaneo, i consiglieri 5 stelle hanno abbandonato l'aula. Gli esponenti del Movimento di Beppe Grillo avevano un 'bavaglio' bianco al braccio, per protestare contro la richiesta che era stata negata loro di tenere un intervento per criticare la scelta di far partecipare il cardinale in una sede laica.

Tags:
scola







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, il futuro del nuovo biocapitalismo della sorveglianza
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Obbligo Green pass decisione liberale
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Ascolti tv, ciclone Cavallaro al Tg4; bene Uno Mattina Estate e Siria Magri...
Di Klaus Davi


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.