A- A+
Milano
Il M5S ad Affari: "Un blitz a Renzi? Lo stiamo elaborando. Maroni? Non è un turista di passaggio"

di Fabio Massa

Eugenio Casalino, membro dell'ufficio di presidenza del consiglio regionale lombardo, è uno degli esponenti del Movimento 5 Stelle più in vista in Lombardia. Ad Affaritaliani.it conferma: "Stiamo elaborando e pensando se riusciremo a fare un blitz con Grillo durante la visita di Renzi". Poi commenta l'inchiesta: "Lo slogan di Expo 2015 è cambiato. Da 'Nutrire il pianeta, energia per la vita', siamo arrivati a 'nutrire la cupola, la casta e la corruzione'". L'INTERVISTA DI AFFARITALIANI.IT

Consigliere Casalino, Renzi domani è a Milano per Expo. Farete qualche blitz?
Potrebbe essere. Diciamo che lo stiamo elaborando, stiamo pensando a questa idea. Grillo è in giro in Lombardia per le elezioni europee. Stiamo cercando di capire se fare questo blitz. Non è ancora confermato, ma stiamo cercando di mettere a posto tutti i pezzi del puzzle.

A livello politico, come giudica questa bufera?
Guardi, come opposizione avevamo chiesto a Maroni discontinuità nella gestione della Regione. Lui ci aveva risposto: se la gente avesse voluto la discontinuità avrebbe votato voi. Mi viene da dire: "Appunto!". Maroni ha conservato lo stesso sistema di potere di prima. Perché non basta cambiare le facce, ma bisogna fare vere rivoluzioni.

Ma che cosa c'entra Maroni?
Maroni c'entra eccome. Rognoni doveva essere mandato via mesi fa e invece era ancora in Infrastrutture Lombarde. Angelo Paris era addirittura fra gli idonei per prendere il suo posto. Ora sembra che Maroni sia un turista di passaggio. Le dico di più: è stato Paris che ci ha accompagnato, il 15 marzo, nel nostro Expotour. Vorrei farle una battuta.

Prego.
Nel 2008 Expo è nato con uno slogan bellissimo: "Nutrire il Pianeta, energia per la vita". I magistrati hanno parlado di una "cupola che gestiva gli appalti". Potremmo trasformarlo, adesso, in "nutrire la cupola, la casta e la corruzione".

Che cosa si sarebbe dovuto fare?
Bisognava evitare di fare una cattedrale, ma fare una Expo diffusa sul territorio, come avevamo proposto. Metà delle opere che sono state realizzate o che sono in corso di realizzazione non hanno attinenza con l'Expo. Si è trasformato un evento in una gigantesca mangiatoia per i partiti.

@FabioAMassa

Tags:
m5srenzimaroni







A2A
A2A
i blog di affari
"Unite civilmente, se una delle due morisse a chi va l'eredità?"
di Avv. Violante Di Falco *
De Donno, eroe della medicina democratica che non piaceva ai potenti D. FUSARO
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Salento: pastella, cozze aperte all’ampa... Chi l'ha detto che si mangia male?
di Francesca Micoccio


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.