A- A+
Milano

Durante la triennale Ipack-Ima del 2012 hanno transitato 55.000 compratori da 11.000 aziende, alla ricerca di soluzioni presso 1.300 aziende specializzate provenienti da 35 paesi del mondo. Ma quanto pesa a livello globale il packaging? Quanto è importante e perché? Perché così tante fiere ogni anno solo in questo comparto? Risponde Guido Corbella, AD di Ipack-Ima Spa.

Guido Corbella

Qual è il valore economico del mercato mondiale del packaging?
Difficile dare valori precisi, si stima comunque non inferiore agli 850 miliardi di dollari, con la prospettiva di superare il traguardo dei 1.000 entro tre anni. Più di terzo della domanda arriva ormai dall'Asia, seguita dal nord America con poco più di un quinto del mercato e l'Europa con una quota di poco inferiore al nord America.

Quanto pesa sui costi industriali?
L'incidenza media è inferiore al 5%, un peso capace quindi di generare efficienza o diseconomie  importanti nella gestione dei processi industriali e distributivi. Meno conosciuto di comparti come la moda, il design e l'arredamento, l'imballaggio è tutt'altro che secondario nei mercati maturi e in quelli in rapida crescita: nelle economie sviluppate l'industria che fornisce materiali, imballaggi pronti e macchine per confezionare beni di largo consumo, beni durevoli e intermedi pesa mediamente fra l'1% e l'1,5%.

Qual è la principale sfida che il settore è chiamato ad affrontare?
Produrre, conservare e rendere disponibili nello spazio e nel tempo alimenti e bevande in un mercato oggi da 7 miliardi di persone, entro il 2050 da 9 miliardi di persone. E all'interno di questo scenario, sarà strategico tanto disporre di tecnologie ad alta prestazione quanto controllare i costi di gestione dei processi industriali.

 

Tags:
guido corbellamilanofiera milano







A2A
A2A
i blog di affari
E' nata la figura del “Servo di Stato”. Con Draghi il popolo diventa cagnolino
di Maurizio De Caro
"Tutti in presenza". Nessun obbligo vaccinale per la scuola
Passa la linea Draghi: via libera all'agenzia cyber


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.