A- A+
Milano
L'appello dell'assessore Sorte al Governo: "Lombardia virtuosa, fateci lavorare"

L'assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Alessandro Sorte lancia un appello al Governo: "E' necessario che il Governo Renzi permetta alle Regioni virtuose, come la Lombardia, di proseguire nel biennio 2015-2016 con gli investimenti previsti". "Non possiamo pagare noi l'incapacità altrui - prosegue Sorte -. In Lombardia abbiamo i costi per il personale più bassi e la spesa corrente più oculata. La Lombardia può continuare ad essere la locomotiva del Paese, non sono accettabili i provvedimenti del Governo che rischiano di bloccare lo sviluppo e la crescita". L'assessore fa riferimento alla decisione del Governo di anticipare al 2015 il pareggio di bilancio in fase di rendiconto, col rischio molto concreto di bloccare sia i mutui, sia gli investimenti. "Se non possiamo investire - conclude Sorte - si rischia l'effetto decrescita. E' necessario che il Governo ci lasci lavorare, perché solo così una Regione come la nostra, coi conti in ordine, potrà garantire la ripartenza dell'economia".

Tags:
alessandro sorteregione lombardia







A2A
A2A
i blog di affari
Green Pass, prove generali della società del controllo biopolitico totalitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Le radici dell’Architettura
di Mariangela Turchiarulo
Green pass, il futuro del nuovo biocapitalismo della sorveglianza
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.