A- A+
Milano
Lombardia/ Maroni: il tagliando alla Giunta lo farà la società


Sara' la societa' lombarda a dare voti agli assessori in vista del 'tagliando', a un anno dall'insediamento della giunta lombarda, e non la politica a giudicare se stessa. Questo il quadro tracciato dal presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, a margine del congresso della Fiom regionale. Il governatore ha spiegato che "il confronto piu' importante" con la societa' lombarda "ci sara' il prossimo 21 marzo". Maroni, quindi, ha proseguito: "Facciamo il tagliando, e' chiaro che se i sindacati, le universita', il mondo del volontariato, diranno ottimo e tutti gli assessori avranno un giudizio positivo, e saranno valutati tutti, vuol dire che la squadra non si cambia, se ci saranno problemi o giudizi negativi interverremo". Maroni, infine, sottolinea: "La verifica e' una cosa seria, non fatta da noi stessi su noi stessi, ma da chi opera sul territorio. Sono molto interessato a vedere i risultati di questa operazione e poi agiremo di conseguenza".
 

Tags:
maroni







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, a cosa serve realmente la tessera verde?
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.