A- A+
Milano

 

 

majorino

Approvato in consiglio comunale il "Fondo di equita'" voluto dalla maggioranza con un emendamento al bilancio di previsione. La modifica alla manovra e' stata approvata con 24 voti a favore, compreso quello del sindaco Giuliano Pisapia e l'astensione di Mattia Calise del Movimento 5 Stelle. L'opposizione non ha partecipato al voto. La modifica al bilancio riguarda la destinazione di 5,2 milioni di euro, ricavati dal cosiddetto "tesoretto" da 6,6 milioni di euro, per interventi che riguardano gli abbonati Atm, le famiglie in difficolta' e le persone che hanno perso il lavoro. Si prevede che le risorse del Fondo siano destinate ad agevolazioni sugli abbonamenti ai mezzi pubblici degli over 65, al sostegno al reddito di famiglie e anziani e a borse lavoro per chi e' rimasto senza occupazione. A decidere i criteri e modalita' della distribuzione dei fondi sara' la commissione Politiche sociali entro il 31 dicembre.

L'emendamento e' stato approvato con una modifica, proposta da Andrea Mascaretti di Forza Italia e accolta dall'assessore alle Politiche sociali Pierfrancesco Majorino: il consigliere di Fi ha chiesto di destinare 120mila euro del fondo a sostegno delle attivita' delle associazioni delle persone non udenti e Majorino ha proposto di ridurre il contributo a 40mila euro: la correzione e' stata approvata in questa forma. Del "tesoretto" da 6,6 milioni di euro, risultato di maggiori entrate previste dalle manovre su Imu e Irpef, i restanti 1,4 milioni di euro sono stati destinati, sempre attraverso emendamenti della maggioranza approvati dall'aula, allo Sport, al sostegno all'occupazione e alla scuola: 500mila euro per contributi alle associazioni sportive, con la riproposizione di un bando voluto anni fa dall'allora assessore allo Sport Aldo Brandirali, 700mila euro per il bando "OccupaMi" e 200mila euro per la lotta alla dispersione scolastica.

"Con l'emendamento sul Fondo di equita' arriviamo a stanziare la cifra di 37 milioni di euro, quella decisamente piu' alta nella storia della citta' per azioni contro le poverta'". Cosi' l'assessore alle Politiche sociali Pierfrancesco Majorino commenta l'approvazione dell'emendamento della maggioranza in consiglio comunale questa sera. "A cio' si sommano i 5,5 della social card, e si arriva a 42 milioni: un'azione di sostegno al reddito - sottolinea Majorino - nonostante i tagli mai sviluppata in questa citta'".

Tags:
milanocomunepovertà







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass obbligatorio e lockdown annunciati: il ritorno alla nuova normalità
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il braccio robotico di Perseverance alla ricerca di segni di vita su Marte
di Maurizio Garbati
Green pass obbligatorio, nuovo mezzo di schedatura totalitaria dei sudditi
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.