A- A+
Milano

Comune di Milano, società A2a e Fondazione Adolfo Pini si costituiscono parte civile nell'udienza preliminare a carico di Mariolina Moioli, ex assessore alla Famiglia di Milano all'epoca della giunta di Letizia Moratti, e di altre 13 persone, tutte finite in un'inchiesta su una presunta truffa da 500mila euro. Diverse le accuse rivolte all'ex assessore, che avrebbe utilizzati fondi destinati alla tutela dell'infanzia e dell'adolescenza per spot elettorali o per sostenere associazioni legate alla Compagnia delle Opere. Inoltre, non tornerebbero i conti relativamente ai finanziamenti per la ristrutturazione di centri di ricreazione e appartamenti per gli anziani. L'accusa è che Maioli abbia indebitamente preso 331mila euro. Tra gli altri imputati anche l'ex dirigente comunale Patrizio Mercadante, l'ex dirigente dell'assessorato alla Famiglia, Carmela Madaffari, e Diego Montrone, già direttore musicale dell'Orchestra sinfonica della Compagnia delle Opere.

Tags:
mariolina moiolitruffaprocesso






A2A
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.