A- A+
Milano
Per Expo a Milano il forum mondiale del commercio equosolidale

Durante il primo mese di Expo, nella settimana fra il 23 e il 31 maggio 2015, Milano ospitera' il forum mondiale del commercio equo e solidale: in citta', per l'assemblea biennale della Wfto (Organizzazione mondiale del commercio equo e solidale) si riuniranno 300 delegati di tutto il mondo, 500 operatori italiani e oltre mille fra soci, volontari e rappresentanti delle Botteghe del mondo.

A darne l'annuncio, oggi con gli organizzatori all'Urban Center, il sindaco Giuliano Pisapia. "Milano e' lieta di essere stata indicata dai delegati di piu' di 70 Paesi per questo evento - ha detto il sindaco - che e' un premio e un regalo. Quello del commercio equo e solidale e' un percorso che unisce solidarieta', giustizia e buon cibo, che mette insieme produttori e consumatori per dire 'no' agli speculatori. Con questa presenza possiamo vincere la scommessa di essere al centro del dibattito mondiale su questi temi e che e' possibile la sintesi fra sviluppo, qualita' dei prodotti e difesa dell'ambiente". Con la "Global fair trade week" del 2015 Milano raccoglie il testimone da Rio de Janeiro, sede dell'assemblea nel 2013. Oltre all'assemblea e agli incontri con produttori, rappresentanti del commercio equo ed esperti del settore, e' prevista una serie di iniziative in citta', come una grande mostra mercato con oltre 300 espositori, un "Fair trade symposium" in collaborazione con le universita' milanesi, una sfilata di moda con abiti "equi", degustazioni e laboratori. "Expo portera' a Milano nel 2015 milioni di persone per confrontarsi sui temi della produzione e distribuzione del cibo e dello sviluppo sostenibile. L'assemblea generale italiana del commercio equo e solidale - ha detto il suo presidente Alessandro Franceschini - vede in questa occasione una opportunita' per portare le istanze che il nostro movimento sostiene da almeno trent'anni e un contributo al dibattito".

Tags:
expomilano







A2A
A2A
i blog di affari
E' nata la figura del “Servo di Stato”. Con Draghi il popolo diventa cagnolino
di Maurizio De Caro
"Tutti in presenza". Nessun obbligo vaccinale per la scuola
Passa la linea Draghi: via libera all'agenzia cyber


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.