A- A+
Milano
Piano d'azione Trenord, rilancio in grande stile. Maroni: "Puntualità primo obiettivo"

Un piano d'azione per migliorare il servizio ferroviario regionale, puntando in particolare ad aumentare l'indice di puntualita'. Il piano e' stato presentato oggi pomeriggio, a Palazzo Lombardia, dal governatore lombardo Roberto Maroni, dall'assessore regionale alle Infrastrutture e mobilita' Alessandro Sorte e dall'ad di Trenord Cinzia Farise'. L'amministratore delegato dell'azienda di trasporti ha sottolineato che al suo insediamento come ad, il 19 novembre scorso, "l'indice di puntualita' era pari a 72" e "l'obiettivo minimo e' di arrivare a 82 nel 2015" e poi "nel giro di tre anni (entro il 2018) a 90". Da oggi all'Expo si prestera' particolare attenzione a "cinque direttrici critiche": la Novara- Milano-Treviglio; la Domodossola-Milano; la Bergamo-Milano (via Carnate); la Verona-Brescia-Treviglio-Milano e la Mantova-Milano. Ma c'e' anche un "codice rosso", che riguarda la linea Bergamo-Milano (via Treviglio) su cui l'obiettivo e' arrivare a "un indice di puntualita' del 90% entro 6 mesi" quando nel novembre scorso l'indice era al 79%. Farise' ha poi aggiunto che "la carenza di treni e' tra le cause principali dell'inefficienza del servizio: ogni giorno ne servirebbero 10 in piu'". Un problema che pero' dovrebbe essere superato grazie ai "63 nuovi treni programmati per il triennio 2014-2016". L'ad, quindi, ha ricordato che "nel 2014 sono aumentati i fenomeni di microcriminalita' a bordo treno". In particolare "e' cresciuto il numero degli atti vandalici gravi" per "un costo complessivo di 8 milioni di euro". E poi "aumentata l'evasione del pagamento del titolo di viaggio, che soprattutto su alcune direttrici e in orari serali ha raggiunto livelli allarmanti". Nel suo intervento il presidente Maroni ha parlato di "un piano concreto, molto ambizioso ma ineludibile visto il peggioramento della performance nel 2014". Il governatore ha quindi concluso: "Garantiamo il pieno sostegno della Regione a questa iniziativa, che ha come obiettivo la puntualita'".

"In manicomio chi dice di non essere Napoleone dice che deve migliorare la situazione dei pendolari". Ha usato una battuta l'assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Alessandro Sorte, per spiegare il senso del Piano, complesso e con obiettivi di breve, medio e lungo periodo, per raggiungere una maggior puntualità dei treni del nostro servizio ferroviario. Il Piano è stato illustrato dall'amministratore delegato di Trenord Cinzia Farisè.  "Sentiamo il bisogno di dare una scossa - ha detto Sorte - ci sono molti problemi strutturali e abbiamo fatto il massimo per presentare questo Piano. In questi giorni ho incontrato molti comitati, ci sono una serie di criticità che vogliamo affrontare e risolvere. Persone e studenti hanno il sacrosanto diritto di arrivare puntuali. C'è una problematica che è regina e cui va data la priorità: la puntualità. Questa è la grande sfida da vincere, non sarà immediata, ci vorrà tempo, ma ce la stiamo mettendo tutta".  Il Piano individua la 'Bergamo-Milano, via Treviglio' come la 'tratta rossa', su cui testare la validità del progetto. "Ci siamo dati sei mesi di tempo - ha concluso l'assessore - per raggiungere un indice di puntualità del 90 per cento e rispettare tempi di percorrenza di 48 minuti". L'assessore, illustrando il Piano, ha sottolineato che "si farà, nonostante i pesantissimi tagli che la Legge di Stabilità del Governo Renzi ha imposto alla Regione Lombardia". Oltre alla 'tratta rossa' sono state individuate altre 5 tratte critiche, che, in questi sei mesi, dovranno migliorare sensibilmente. Eccole:  Novara-Milano-Treviglio (S6), Domodossola-Milano, Bergamo-Milano (Via Carnate), Verona-Brescia-Treviglio-Milano, Mantova-Milano.

"Quello presentato oggi da Trenord è un Piano concreto, molto ambizioso e ineludibile, visto il peggioramento complessivo delle performance durante il 2014. Come Regione Lombardia garantiamo un pieno sostegno a questo Piano, che abbiamo condiviso, che ha come primo obiettivo la puntualità. Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, a Palazzo Lombardia, alla presentazione del Piano di Trenord "Un'azienda, un obiettivo: puntualità". Erano presenti l'assessore alle Infrastrutture e Mobilità, Alessandro Sorte, e l'amministratore delegato di Trenord, Cinzia Farisè. "La puntualità è quello che chiedono i viaggiatori - ha proseguito Maroni - questo è l'obiettivo che dobbiamo raggiungere e questo Piano, nelle sue modalità e nella sua articolazione, mi pare risponda in pieno a questa ambizione, per cui siamo molto soddisfatti e, ribadisco, saremo al fianco della dottoressa Farisé, che ringrazio, e di Trenord, per vincere insieme questa sfida"

Tags:
piano azionetrenord






A2A
A2A
i blog di affari
Incostituzionale l'indeducibilità dell'IMU per le imprese: ora i rimborsi
Matrimonio tra Pascale e Turci, l'altro significato...
di Maurizio De Caro
PROGETTI PER LE SCUOLE, CONTRO LA MIOPIA, FONDI PER CONSUMATORI
Boschiero Cinzia

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.