A- A+
Milano
Pinocchio/Benzinai come James Bond. Ma gli automobilisti non ridono...

ASCOLTA LA RUBRICA "PINOCCHIO" OGNI GIORNO SU RADIO LOMBARDIA (100.3), IN ONDA ALLE 19.15 DURANTE IL PROGRAMMA DI APPROFONDIMENTO "PANE AL PANE" E IN REPLICA IL GIORNO DOPO ALLE 6.45

C’era una volta un Paese dove avvenivano cose così strane da risultare incredibili. La storia arriva da via Padova, Milano, ed è riportata dal Corriere della Sera. In pratica i benzinai si sono dotati di binocoli tascabili per “spiare” il prezzo praticato dalle altre pompe della zona e continuare ad “allinearsi” oppure provare a sorprendere gli altri con un ribasso improvviso. Ma non c’è solo questo, c’è anche la ricognizione mattutina: “Ogni giorno - raccontano i benzinai James Bond - facciamo il giro per segnarci i prezzi di benzinai vicini, poi li trasmettiamo alla casa madre che regola i prezzi anche due-tre volte al giorno”. In pratica, il prezzo del carburante sale e scende peggio che la Borsa di Wall Street. Addirittura, e qui la favola divertente finisce e inizia quella amara, il prezzo viene cambiato in base agli orari di entrata e di uscita dalla città, a quando passano i pendolari, che vengono stangati con prezzi maggiori. Poi uno pensa che ormai le compagnie stanno automatizzando le piazzole di rifornimento al cento per cento, con un self service selvaggio che ormai per l’utente costituisce un risparmio minimo. Pensa che il prezzo tra città e periferia più variare anche di 20 centesimi al litro. Uno pensa che le autorità di controllo tra benzinai spioni e pompe bianche, tra grandi compagnie rapaci e self service senza neppure un dipendente, non possono controllare proprio nulla. E allora la favoletta di questi uomini che estraggono dalla tuta sporca di grasso il loro binocolo per regolare il prezzo fa molto meno ridere.

Tags:
benzinaself servicecarburantejames bond







A2A
A2A
i blog di affari
Matteo Pittaluga: l'aspetto mentale per diventare Social Media Manager
Dario Ciracì
il project financing collegato al partenariato pubblico privato (seconda parte
Il mercato dei corsi fitness e le prospettive post-pandemia
Elena Vertignano


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.