A- A+
Milano
Pinocchio/Expo, quando un imprenditore non è sempre meglio

ASCOLTA LA RUBRICA "PINOCCHIO" OGNI GIORNO SU RADIO LOMBARDIA (100.3), IN ONDA ALLE 19.15 DURANTE IL PROGRAMMA DI APPROFONDIMENTO "PANE AL PANE" E IN REPLICA IL GIORNO DOPO ALLE 6.45

C’era una volta un Paese nel quale tutti volevano assolutamente gli imprenditori come classe dirigente del Paese. Acriticamente. Così, per fare il sindaco di Milano, del centrodestra o del centrosinistra, un imprenditore è meglio. Per fare il ministro, un imprenditore è meglio. Per fare il premier, un imprenditore è meglio. Perché effettivamente, in Italia, fare impresa è qualcosa di eroico. Una via di mezzo tra una via crucis e un foglio di via. Tra tasse, controtasse, regole e regolamenti c’è da impazzire. Detto questo, tuttavia, non è mica detto che l’imprenditore o l’industriale di turno è adatto ad amministrare la cosa pubblica. E mi viene in mente il caso di Diana Bracco. Diana Bracco è presidente di Expo 2015 Spa, commissario generale di sezione per il padiglione Italia all'Expo e vicepresidente di Confindustria con delega per ricerca e innovazione. E’ la stessa che fattura, ogni anno, circa un miliardo di euro. Quindi a fare i suoi interessi, legittimamente, è bravissima. Ma su Expo, vogliamo parlarne? A giugno del 2010, cinque anni fa, Diana Bracco, che in Expo c’era già da tempo, decide di mandare una lettera all’allora amministratore delegato Lucio Stanca. Che cosa critica? Costi e ritardi. Lui, Stanca, che obiettivamente non aveva lasciato il segno, se ne va. Lei, resta. Poi viene Sala, e lei litiga pure con Sala. Va a fare la commissaria del Padiglione Italia. Che, si viene a sapere adesso, è in ritardo. Quindi, riepilogando. La grande manager che fa un sacco di soldi, è in Expo da un sacco di tempo, ha lo scalpo di un amministratore delegato motivato con il ritardo su Expo, è in ritardo proprio su Expo. Forse non tutti gli imprenditori sono adatti a fare la classe dirigente.

Tags:
diana braccopinocchiolucio stanca






A2A
A2A
i blog di affari
Olio extravergine d’oliva: benefici e caratteristiche
Anna Capuano
Décolleté con tacco alto o con zeppa: quale funzionerà per gli outfit di tutti
Anna Capuano
Frutta secca: benefici e quando mangiarla
Anna Capuano

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.