A- A+
Milano

MARONI - "Con Maroni abbiamo idee politiche completamente diverse, però, nei rapporti istituzionali, è estremamente corretto e quindi c'e' un rapporto di fiducia istituzionale che è diventata anche fiducia personale". Lo ha detto il sindaco Giuliano Pisapia, intervistato ieri sera a Linea d'Ombra, parlando del rapporto, anche e soprattutto per Expo, con il neo presidente della Regione Roberto Maroni. "Ci diciamo reciprocamente le cose come le pensiamo. Questo serve perchá abbiamo un interesse comune ovvero che la Lombardia sia la regione del rilancio del Paese e questo è possibile se Milano avrà lo stesso percorso - ha detto ancora Pisapia", e riguardo alla proposta di commissario unico aggiunge: "Quando ci siamo sentiti, ancora prima che si insediasse ufficialmente, ci siamo detti che per Expo eravamo pronti a rinunciare a ruoli di potere". Al momento, però, nessun nome per il ruolo proposto da Pisapia e Maroni: "finche' il governo non approverà la norma che istituisce il commissario unico e prenderà tutta una serie provvedimenti per Expo preferisco non fare nomi". Se con Maroni il rapporto "di fiducia" funziona, non altrettanto era quello con l'ex presidente della Regione Roberto Formigoni: "Dal punto di vista istituzionale e personale - ammette Pisapia - mi trovo meglio con Maroni che con Formigoni. Per una serie di motivi, quando la sua giunta era sempre più in difficoltà e lui era in una difficoltà anche politica, Formigoni non aveva più la capacità di gestire insieme una situazione coså difficile come quella che c'era: dall'Aler alla sanità, anche perchá direttamente implicato, e parlo dal punto di vista politico".

BOERI - Con Boeri "abbiamo cercato per due anni e mezzo di limare tutte le problematiche, che non hanno nulla di personale, ma evidentemente abbiamo modi diversi di lavorare, io più collettivo lui personale. Io penso che prima di lanciare idee bisogna vedere se si possono realizzare". Coså il sindaco Giuliano Pisapia, intervistato ieri sera a Linea d'Ombra, è tornato sui rapporti con l'ex assessore Stefano Boeri. "Lo rispetto dal punto di vista professionale e della visione politica - ha detto Pisapia -, ma amministrare è un'altra cosa. Significa ogni giorno risolvere decine di problemi grandi e piccoli".

RENZI - "Bisogna fare presto, ma bisogna capire di chi è la responsabilità del perche non si è fatto presto". Coså il sindaco Giuliano Pisapia, intervistato ieri sera a Linea d'Ombra, ha risposto in merito alle polemiche nel Pd tra Pier Luigi Bersani e Matteo Renzi. "Ora- ha aggiunto - bisogna eleggere il presidente della Repubblica, poi una volta eletto è giusto che si faccia non presto, prestissimo, e con un governo concretissimo". Sul futuro del segretario del Pd, Pisapia afferma: "Ho votato Bersani alle primarie pensando fosse capace governare il Paese con equità e rilancio, se Bersani non riuscirà a fare il governo dovrà farsi da parte". Il sindaco parla anche delle posizioni assunte dal ministro Fabrizio Barca: "Mi piace, lo stimo moltissimo. Credo sia una persona che avrà la possibilità di ricreare un partito che parli con le persone", mentre Renzi, secondo Pisapia, è più adatto "a un ruolo nazionale e istituzionale". Quindi, nel futuro del Pd, nessuna sfida Barca-Renzi alle primarie per la leadership del centrosinistra dal momento che, secondo il sindaco, Barca non parteciperebbe a una competizione di quel tipo: "per quello che conosco Barca è più adatto per guidare il partito"

Tags:
pisapia







A2A
A2A
i blog di affari
Salento: pastella, cozze aperte all’ampa... Chi l'ha detto che si mangia male?
di Francesca Micoccio
Green pass obbligatorio e lockdown annunciati: il ritorno alla nuova normalità
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il braccio robotico di Perseverance alla ricerca di segni di vita su Marte
di Maurizio Garbati


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.