A- A+
Milano
Renzi incontra i carabinieri che hanno arrestato Giardiello

Matteo Renzi, arrivato mrtedì pomeriggio alla Fiera di Rho, nel milanese, per prendere parte all'inaugurazione del Salone del Mobile, prima di intervenire ha voluto fermarsi nel posto riservato ai carabinieri all'ingresso di Porta Sud del sito espositivo, per incontrare Mario Nufrise e Luciano Madau, i carabinieri che hanno arrestato il killer autore della strage al tribunale di Milano, Claudio Giardiello. Dopo i fatti al Tribunale di Milano occorre "un impegno piu' deciso contro la proliferazione di armi". Questo aveva affermato il presidente del Consiglio precedentemente in mattinata, all'inaugurazione dell'anno accademico della scuola unica di intelligence. "Per la difesa della strutture giudiziarie - ha aggiunto - bisognera' immaginare il passaggio della sicurezza in carico allo Stato".

Il premier, ha fatto sapere il comandante generale dell'Arma dei carabinieri, Tullio Del Sette, si è complimentato con tutti e i militari hanno spiegato che cosa hanno fatto. "E' stata - ha detto il comandante - una bella operazione, frutto di una organizzazione che funziona e di professionalita' alte e motivate". A chi gli domanda se sia stato il premier a chiedere incontro, "si" ha risposto il Del Sette.

Tags:
matteo renziclaudio giardiellostrage tribunalecarabinieri







A2A
A2A
i blog di affari
Luoghi dell’anima: le “piccole case” di Bruno Messina
di Mariangela Turchiarulo
FSBA: ANNULLATE LE SENTENZE DEL TAR DEL LAZIO
Green pass, non l’avete capito? Non serve a controllare il virus, ma voi
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.