A- A+
Milano

 

 

rai milano

Roberto Serafini e' il nuovo responsabile del Centro di Produzione Tv Rai di Milano

, nominato dalla Direzione Generale dell'azienda. Nato a Roma cinquantasette anni fa, sposato e padre di tre figli, Serafini e' laureato in Ingegneria delle Telecomunicazioni. Nei suoi primi anni di lavoro si e' occupato di sistemi aereonavali di "guerra elettronica" in Elettronica Elt - una importante azienda del settore - ed e' in Rai dal 1987. Qui si e' occupato, in particolare, di analisi, pianificazione e gestione delle frequenze radiotelevisive, in Italia e non solo.

Prima alla Direzione Tecnica, successivamente a Rai Way e poi di nuovo in Rai nella Direzione "Strategie Tecnologiche" e infine nella struttura "Digitale Terrestre", di cui e' stato vicedirettore dal 2007. Dirigente dal 1997, Serafini ha, tra l'altro, lavorato alla stesura del Piano Industriale e Strategico del 2004, con attenzione speciale al passaggio al digitale terrestre, un sistema di trasmissione da lui studiato gia' negli anni '90 e per il quale e' stato anche responsabile tecnico Rai nel Comitato Nazionale Italia Digitale del ministero delle Comunicazioni istituito insieme alla Autorita' per le garanzie nelle comunicazioni per la conversione completa dalla Tv analogica al digitale terrestre che si e' conclusa a giugno 2012.

In precedenza si era occupato anche di acquisizione di frequenze sia radiofoniche che televisive: sua, ad esempio, la pianificazione e la selezione delle frequenze che ha portato la Rai ad inaugurare, nel 1998, Gr Parlamento. Membro di diverse commissioni tecniche in Italia e all'estero e rappresentante della Rai in alcune "task force" ministeriali per le telecomunicazioni, e' stato anche docente alla Scuola Superiore di Specializzazione in TLC presso l'Istituto Superiore delle Comunicazione e delle Tecnologie dell'Informazione.

(Affaritaliani.it)

Tags:
serafiniraimilano 25 aprile






A2A
A2A
i blog di affari
Nuovo Direttivo alla Camera Civile Salentina
Sanzioni Covid: arrivano le cartelle pazze
Femmmicidi-infanticidi, riflesso di una Italia che non sopporta le difficoltà
di Maurizio De Caro

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.