A- A+
Milano
San Siro, Sgarbi: "La questione ora è ambientale. Da Sala depistaggio"
Sgarbi e San Siro

San Siro, Sgarbi: "La questione passa al Ministero dell'Ambiente"

Nominata la sovrintendente ad Archeologia, Belle Arti e Paesaggio del Comune di Milano Emanuela Carpani. Passerà anche per le sue mani la patata bollente relativa al futuro dello stadio San Siro. Così il sottosegretario alla Cultura Vittorio Sgarbi a margine della conferenza stampa di presentazione della Lista Noi Moderati - Rinascimento Sgarbi in corsa per le elezioni regionali della Lombardia e a sostegno del presidente Attilio Fontana al Palazzo delle Stelline di Milano:  "Io credo che la sovrintendente  Carpani appena nominata dovrà, magari dopo le elezioni, senza creare effetti di influenza politica, prendere la decisione che non può non prendere in merito a una indicazione dei comitati tecnici sul vincolo della memoria. La questione poi passerà al ministro Pichetto Fratin dell'Ambiente perché la distruzione di un'opera così importante comporta un rischio ambientale gravissimo. Quindi il no potrebbe venire non per ragioni monumentali o storiche ma per ragioni ambientali".

San Siro, Sgarbi: "Escluse le ragioni monumentali, ma gran parte della politica è contraria all'abbattimento"

Sgarbi prosegue:  "Il problema ambientale sarà il problema nuovo che dovrà essere posto non dal nostro ministero o dal consiglio comunale ma dal ministro dell'Ambiente - ha aggiunto - c'è una gran parte della politica che è contraria all'abbattimento ma le ragioni monumentali le abbiamo escluse. Su questo Salvini e La Russa possono anche avere ragione. Io ho detto interesse storico e questo è indiscutibile ed è ciò su cui dovrà pronunciarsi la soprintendente ma c'è un interesse ambientale".

Sgarbi: "Salvini persona simpatica, Sala ha depistato"

Quanto alle deleghe che secondo il sindaco di Milano Sala ma anche il vicepremier Salvini Sgarbi non avrebbe per parlare di vincoli sullo stadio, il sottosegretario taglia corto: "Salvini è una brava e simpatica persona" mentre "la parola deleghe è un depistaggio di Sala".

Sgarbi: "Rinascimento, con la mia lista si allarga l'area del centrodestra"

"La mia indicazione e' che si allarga l'area del cosiddetto centrodestra attraverso la presenza di una persona libera le cui idee sono conosciute". Cosi' il sottosegretario alla Cultura e candidato alle regionali lombarde Vittorio Sgarbi a margine della presentazione della lista regionale Noi Moderati - Rinascimento Sgarbi.

A chi gli ha chiesto se la lista di cui fa parte possa intercettare voti anche nell'area di centro sinistra, Sgarbi ha risposto: "Mi sembra logico, del resto non vedo candidati che possano corrispondere a un pensiero riconoscibile. Della Moratti non conosciamo nessun pensiero se non quello di destra. Quindi non mi sembra necessario avere due destre. La destra c'e' e si manifesta attraverso partiti tradizionali, con vicende alterne, su cui ovviamente c'e' la memoria di quello che sono stati e anche l'attuale forza del partito di maggioranza, che e' FdI, questa area che viene chiamata impropriamente dei moderati - perlomeno per quello che riguarda me - e' un'area di fantasia, di intelligenza, di libera', di autonomia che e' quello che ho sempre rappresentato e sono anche, credo, il solo esponente di tutte le liste che sia in piedi da piu' di trent'anni. Evidentemente - ha concluso Sgarbi - avro' fatto qualcosa per restare cosi' in piedi. Molti intorno a me sono caduti e altri non sono mai stati ne' in piedi ne' seduti".

Cattaneo (Lombardia): "San Siro, il tema ambientale non si può ignorare"

"Il tema che pone Vittorio Sgarbi non si può ignorare. Qualunque opera di dimensioni consistenti, e uno stadio nuovo lo è, deve essere valutato dal punto di vista ambientale: le procedure ci sono, c'è la verifica di assoggettabilità e poi la valutazione di impatto ambientale, però certamente un nuovo stadio in un'area fortemente urbanizzata come quella di San Siro ha degli aspetti ambientali che vanno valutati con grande attenzione. Ciò non vuol dire che è impossibile realizzare una nuova opera anche in un'area di quel tipo, però certamente lui fa bene a ricordare che è un aspetto che non si può ignorare". Così Raffaele Cattaneo, assessore all'Ambiente di Regione Lombardia.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
milanosalasalvinisan sirosgarbi







Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.