A- A+
Milano
Abusivismo/Sel: "La campagna Pd? Luoghi comuni e slogan di destra"
anita pirovano, sel

"Apprendiamo di una campagna del Pd nei quartieri popolari che affronta il tema delle occupazioni" dichiara Anita Pirovano, coordinatrice metropolitana Sel Milano "Aspettiamo di vederla nel suo complesso ma dai lanci di agenzie leggiamo slogan come "La casa alle persone oneste" e "Fuori i delinquenti dalle case popolari". Slogan che abbiamo sentito spesso in campagna elettorale ma, di solito, non da sinistra”.

 "I cittadini, soprattutto delle periferie, si aspettano da noi che governiamo politiche concrete e soluzioni, non generici luoghi comuni" commenta Pirovano "Chiaramente non è nostra intenzione difendere situazioni di illegalità, ma la presenza di racket e malavita non può portare a generalizzazioni improprie  che non distinguono la delinquenza dalle occupazioni di necessità”. 

 "Ci colpisce, infine ma non in ultimo, il riferimento da parte di Bussolati e Rozza all'estremismo politico e ai centri sociali. Nelle periferie c'è sicuramente un problema gigantesco di estremismo, ma di stampo neo-fascista" conclude la coordinatrice metropolitana di Sel "E' su questo che dobbiamo concentrarci. Lo abbiamo fatto a esempio sabato pomeriggio nel presidio anti-omofobia che è stato promosso anche a seguito delle minacce ricevute dalla consigliera Pd Rosaria Iardino."

Tags:
selabusivismo







A2A
A2A
i blog di affari
Covid, lockdown in autunno: la colpa sarà dei non benedetti dal siero
L'OPINIONE di Diego Fusaro
E' nata la figura del “Servo di Stato”. Con Draghi il popolo diventa cagnolino
di Maurizio De Caro
"Tutti in presenza". Nessun obbligo vaccinale per la scuola


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.