A- A+
Milano
Sgarbi e la sua candidatura a Milano: "Roba da pervertiti, decido dopo Expo"

La decisione finale la prenderà solo dopo Expo. Ma per Vittorio Sgarbi l'idea di candidarsi a sindaco di Milano è una "perversione". Così il noto critico d'arte, che già ha vestito la fascia tricolore nel piccolo Comune di Salemi, torna a parlare della sua possibile discesa in campo nel capoluogo lombardo, di cui già fu assessore alla Cultura con Letizia Moratti. "Fare il sindaco di Milano è come fare il marito, bisogna essere monogami per cinque anni, è la più grande perversione che conosca e infatti Pisapia non si ricandiderà. È vero che deciderò se candidarmi o meno alla fine dell'Expo ed è vero che sono meglio dei vari Lupi, Salvini e compagnia cantante". Attualmente consulente di Roberto Maroni in chiave Expo, Sgarbi conclude così il proprio ragionamento: "Dopo quello che ho organizzato per Expo, che sarà la vera sorpresa dell'Esposizione universale, vedrete che verranno a chiedermi di candidarmi a sindaco di Milano, ma io voglio essere il candidato di tutti"

Tags:
vittorio sgarbigiuliano pisapiaelezioni milano







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, serve a poco se col vaccino posso comunque contagiare
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green pass, a cosa serve realmente la tessera verde?
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.