A- A+
Milano

All'interno dello stabile, comunque a vista perche' esiste soltanto la struttura senza muri, al piano terra sono state allestite cucine di fortuna, al primo vere e proprie baracche per la notte e ancora sopra si trovano bagni a cielo aperto. Il tutto tra sporcizia ed escrementi di animali, in convivenza con una colonia di topi. Gli abitanti hanno dato voce a tutta la loro frustrazione di fronte ad una situazione che pare non avere fine nonostante le numerose segnalazioni a Comune e Asl. L'impresa costruttrice e' fallita e il principale creditore, che quindi e' proprietario del palazzo, e' Banca Intesa; l'8 novembre e' calendarizzata un'udienza del processo fallimentare: la speranza di Salvini e' che "la banca rimetta a posto, sgomberi, venda il terreno o ne faccia quello che vuole. Stampa e televisione non diffondono gli odori - ha chiosato il vice segretario federale della Lega Nord -, ma qui si respira l'irrespirabile. E' uno schifo che va avanti da troppo tempo: o si trova una soluzione con le buone entro 15 giorni, o lo sgomberiamo noi". Cinque piani di un palazzo in costruzione, lasciato incompiuto da dieci anni, da due occupato illegalmente da un imprecisato numero di persone, per lo piu' di origine rom. Un caso piu' volte denunciato dai residenti del quartiere Lambrate-Ortica di Milano, che in via Bistolfi hanno smesso di circolare a piedi dalle 20 in poi. A mostrare la situazione di estremo degrado, e' stato il vice segretario federale della Lega Nord, Matteo Salvini, che questa mattina ha guidato un sopralluogo nel palazzo, adiacente alla sede dell'Agenzia delle Entrate e tuonato: "o si interviene o lo sgomberiamo noi".

Tags:
legarom







A2A
A2A
i blog di affari
Luoghi dell’anima: le “piccole case” di Bruno Messina
di Mariangela Turchiarulo
FSBA: ANNULLATE LE SENTENZE DEL TAR DEL LAZIO
Green pass, non l’avete capito? Non serve a controllare il virus, ma voi
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.