A- A+
Milano
Trenord, nuovo ad e cda

Si è tenuta oggi l’assemblea dei soci di Trenord nel corso della quale i due soci di Trenord, Fnm e Trenitalia, hanno nominato il nuovo consiglio di amministrazione dell’azienda che gestisce il trasporto ferroviario in Lombardia. Del nuovo Consiglio di amministrazione di Trenord fanno parte: Vincenzo Soprano, 57 anni, laurea in Ingegneria, amministratore delegato Trenitalia, Cinzia Farisè, 50 anni, laurea in Economia e Commercio, Daniela Chiappini, 51 anni, laurea in ingegneria, direttore logistica industriale Trenitalia, Enrico Grigliatti, 58 anni, laurea in economia e commercio, direttore amministrazione, finanza e controllo Trenitalia, Massimo Stoppini, 57 anni, laurea in giurisprudenza, direttore amministrativo Fnm, Antonella Tiraboschi, 54 anni, avvocato, direttore affari legali Fnm. L’assemblea dei soci ha nominato Soprano quale presidente del Consiglio di amministrazione di Trenord. Fnm e Trenitalia hanno inoltre indicato Farisè quale nuovo amministratore delegato. Il nuovo Cda è interamente composto da manager con specifica competenza nel settore del trasporto pubblico su ferro, con esperienze nei diversi settori di attività. “Nel ringraziare tutti coloro che hanno dato il loro contributo in questi anni, Norberto Achille, presidente Fnm, e Vincenzo Soprano, amministratore delegato Trenitalia, auspicano che il nuovo Cda di Trenord possa adempiere con successo al necessario progetto di rilancio del servizio di trasporto regionale anche alla luce dell’imminente appuntamento mondiale di Expo del 2015”. Trenord è la società costituita da Fnm e Trenitalia (con quote paritetiche del 50%) per la gestione del trasporto ferroviario in Lombardia. I dipendenti sono oltre 4.000, le corse giornaliere 2.300 e i viaggiatori oltre 670.000.

CATTANEO - "Auguro buon lavoro a tutto il nuovo cda tecnico di Trenord e a Cinzia Farisè: a loro spetta una grande responsabilità e un rinnovato impegno per risollevare la situazione del servizio pendolare in Lombardia" è il commento del Presidente del Consiglio regionale della Lombardia, Raffaele Cattaneo, sulla nomina del nuovo consiglio d’amministrazione dell’azienda. "Trenord è stata e rimane una grande intuizione che ha permesso di spostare la 'testa' del sistema da Roma a Milano e ha consentito, nella prima fase della sua vita, il raggiungimento di risultati importanti in termini di qualità e miglioramento complessivo – ha proseguito Cattaneo -. Ne cito uno su tutti: la puntualità a ottobre 2012, quando ho terminato il mio mandato da Assessore ai Trasporti, era oltre il 90% e proprio l'anno 2012 si è chiuso con un indice medio dell'88.9%, nonostante il crash di dicembre. Proprio ora che il servizio sta registrando maggiori difficoltà, con la puntualità scesa al 70%, occorre una nuova iniezione di fiducia, energia nuova e competenze tecniche di cui il nuovo cda mi pare non difetti, per riportare al più presto gli indicatori del servizio ferroviario lombardo ad alti livelli. Quindi, buon lavoro a Farisè e alla sua squadra".

Tags:
trenord






A2A
A2A
i blog di affari
Incostituzionale l'indeducibilità dell'IMU per le imprese: ora i rimborsi
Matrimonio tra Pascale e Turci, l'altro significato...
di Maurizio De Caro
PROGETTI PER LE SCUOLE, CONTRO LA MIOPIA, FONDI PER CONSUMATORI
Boschiero Cinzia

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.