A- A+
Milano
Trenord, si aspetta la Farisé. Tra holding e problemi. Inside

di Fabio Massa

Pare che abbia chiesto un po' di tempo per chiudere tutti gli affari in sospeso, Cinzia Farisè. La manager, CEO di Prysmian India, è in predicato di diventare ad di Trenord, dopo la rinuncia prima di Laura Cavatorta e poi di Lucia Morselli. A quest'ultima sarebbe stato chiesto anche il pagamento di una penale di svariate migliaia di euro. Secondo quanto può riferire Affaritaliani.it la Farisé, un passato in FNM, avrebbe bisogno di circa 20 giorni prima di arrivare alla guida della società che, ormai da troppo tempo, non ha una guida stabile, dopo l'addio di Legnani. Per lungo tempo si era ipotizzato che sarebbe stato Giuseppe Bonomi, già ad di Sea, a prendere il posto di amministratore delegato di Trenord. Lui, però, in una intervista ad Affaritaliani.it, ha smentito tutto: "Ho altro da fare e avrò altro da fare. Ci vorrebbe un turnaround importante. Ci vorrebbe un azionista, FNM, molto forte. E non mi pare sia questo il caso".

Quello delle varie holding di Regione Lombardia, vera e propria cinghia di trasmissione del potere politico pur senza avere ingerenze nelle aziende, è uno dei temi chiave che nell'intervista Bonomi sottintende ma non esplicita. Il cambio tra Formigoni e Maroni in questo è stato radicale. Mentre il Celeste esprimeva per la propria amministrazione decise scelte anche e soprattutto sulle aziende partecipate, l'ex segretario leghista non intende avere ingerenze dirette, forse anche scottato dall'indagine ricevuta sulle due collaboratrici nell'affaire Expo. E quindi, le holding viaggiano da sole, parzialmente staccate dall'amministrazione regionale. Non è un caso che, dopo l'intervista di Bonomi, l'assessore ai Trasporti Pierfrancesco Maran, che ai tempi studiò il dossier di fusione tra Trenord e Atm, abbia osservato caustico: "Una intervista molto onesta. Ecco spiegato il motivo per il quale la fusione non si fece".

@FabioAMassa

Tags:
trenordfarise







A2A
A2A
i blog di affari
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli
Alkemia sigla contratto triennale con l’India per materie prime
Covid, lockdown in autunno: la colpa sarà dei non benedetti dal siero
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.