A- A+
Auto e Motori
Quattro giorni di festa per le 111 candeline di Alfa Romeo

Nel giorno del compleanno Alfa Romeo, le consegne delle prime Giulia GTA e GTAm


 

Arese si tinge idealmente di rosso per festeggiare i 111 anni di Alfa Romeo con quattro giorni di eventi nel segno della passione, dedicati ai Club e a tutti gli alfisti. La manifestazione si è aperta i 24 giugno con una parata dei possessori privati delle vetture Alfa e si concluderà il prossimo 27 giugno.

Rosso è il dress code per i visitatori del museo, così come le mascherine distribuite gratuitamente all’ingresso, per vivere in sicurezza queste giornate speciali. Rosso è uno speciale allestimento temporaneo all’interno del Museo, che fino a domenica racconterà le infinite sfumature e interpretazioni di questo colore, esponendo in una suggestiva carrellata esemplari di diverse epoche e caratteristiche: dalle vetture verniciate a mano con il pennello sul campo di gara fino alle tecnologiche vernici degli anni recenti, dai toni aranciati del rosso Italia ai toni scuri del rosso Proteo, oltre naturalmente al Rosso Alfa, codificato con la sigla AR 501. Questa giornata di festa, alla quale parteciperanno rappresentanze dei Club Alfa Romeo a testimoniare la profonda passione per il Biscione, sarà la cornice per un evento che lega idealmente la gloriosa storia del Marchio al futuro. Oggi infatti i primi acquirenti delle esclusive Giulia GTA e GTAm ritireranno i primi esemplari di queste straordinarie vetture prodotte in sole 500 unità numerate. Per questi fortunati clienti è stata preparata un’esclusiva customer experience in un percorso dedicato che collega tradizione e innovazione: potranno dialogare con i Responsabili del Brand, del Design e dell’Engineering, che li accompagneranno in questa esperienza esclusiva, illustrando dettagli e retroscena di un progetto unico; scopriranno il DNA di queste vetture attraverso un itinerario all’interno del Museo sul tema della ricerca della leggerezza, sviluppata nel corso dei decenni per migliorare le prestazioni in gara e il piacere di guida in strada.

Ma, soprattutto, potranno accomodarsi al posto di guida delle loro nuove Giulia e partecipare a una parata esclusiva sulla pista interna del Museo. Un’opportunità eccezionale di condurre questa supercar che, equipaggiata con una versione potenziata del motore 2.9 V6 Bi-Turbo da 540 CV, la cui potenza specifica di 187CV/litro è best in class, rappresenta la massima espressione della capacità unica del Marchio di coniugare stile e sportività. Le eccezionali prestazioni di Giulia non derivano però solo da un propulsore particolarmente performante, ma anche da un esteso utilizzo di materiali ultraleggeri che ha permesso a Giulia GTA di raggiungere un peso vettura fino a 100 kg inferiore rispetto a quello della versione Quadrifoglio da cui deriva. Ogni giorno fino a domenica 27 giugno, si svolgeranno diverse parate aperte a tutte le Alfa Romeo, di qualsiasi età, modello e colore. Al Museo sarà anche possibile vivere in diretta il percorso di avvicinamento al GP di Austria con le prove libere, le qualifiche e la gara trasmesse in diretta sul maxischermo della sala Giulia. Venerdì 25 ci sarà un momento esclusivo, a posti limitati, durante il quale gli ospiti, in collegamento con il circuito di Spielberg, potranno dialogare in streaming con i piloti del team, Kimi Raikkonen e Antonio Giovinazzi, scoprendo i segreti del paddock e del garage attraverso un virtual tour. Inoltre per tutto il periodo sarà in esposizione la showcar della monoposto Alfa Romeo Racing Orlen che, per l’occasione, esibirà orgogliosamente il logo creato per celebrare i 111 anni del Brand. Grazie al supporto del Centro Stile è stato creato un logo che rende omaggio ai 111 anni di storia del marchio. Un logo che trova ispirazione negli elementi iconici presenti all'interno del logo stesso: il "Biscione” della nobile famiglia milanese dei Visconti e la croce, il simbolo di Milano.

Ecco allora che la croce si trasforma e genera una sequenza di numeri 1 che si propagano lungo una linea prospettica quasi a suggerire lo scorrere del tempo che giunge dal passato, dando dinamismo al numero 111. Questo logo verrà usato in occasione del GP di Formula 1 in Austria ed andrà a sostituire per l'occasione il logo classico: grazie alla sua particolare forma e alla sua geometria infatti, la grafica del logo e la forma dell'auto diventano complementari andando ad enfatizzare l'aspetto dinamico del bolide da gara. Nel weekend si terranno due conferenze di approfondimento sulla storia del Marchio: sabato 26 si parlerà della prima vittoria A.L.F.A. (Modena, 1911, Concorso di Regolarità), domenica 27 del prototipo della 4C, progettato dal Centro Stile Alfa Romeo nel 2011. Al termine della conferenza, i proprietari di 4C sono invitati a sfilare con le loro auto sulla pista interna.

Sempre in tema storico, è ancora aperta la mostra “Cavalli marini”, che illustra l’impiego di motori del Biscione nella nautica: dalle corse ai trasporti, dai mezzi militari a quelli da pesca. Tutti i giorni sarà inoltre possibile prenotare una visita guidata al “dietro le quinte” del Museo, costituito da due piani dei depositi in cui sono conservati auto, motori, trofei, chassis e altri materiali, normalmente non esposti al pubblico. Nel weekend sono previste anche attività per gruppi e famiglie: dal laboratorio creativo per ragazzi in programma sabato 26 alle 15, alla Caccia al tesoro domenica 27 giugno alle 16.30. 

RMMedia 

Commenti
    Tags:
    alfa romeomuseo storico alfa romeoaresecompleannogtagtam
    in evidenza
    Wanda Nara, perizoma e bikini Lady Icardi è la regina dell'estate

    Foto mozzafiato della soubrette

    Wanda Nara, perizoma e bikini
    Lady Icardi è la regina dell'estate

    i più visti
    in vetrina
    Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena

    Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena



    casa, immobiliare
    motori
    BMW 320e Touring, la piccola ibrida plug-in della Serie 3

    BMW 320e Touring, la piccola ibrida plug-in della Serie 3


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.