A- A+
Politica
aula senato 650

La democrazia è senza prezzo, ma ha un costo. Negli ultimi 20 anni i partiti politici italiani hanno incassato l'equivalente di oltre cinque miliardi di euro. Sono tutti soldi che vengono dalle tasche dei cittadini. La fetta maggiore è il finanziamento pubblico erogato sotto forma di rimborsi elettorali, ma almeno 1,9 miliardi di euro arrivano da quasi 29mila donazioni di aziende, fondazioni, cittadini e altre organizzazioni.

"Wired", rivista periodica delle Edizioni Condè Nast- ha organizzato questo fiume di denaro pubblico e privato raccogliendo per la prima volta tutte le cifre in un'inchiesta pubblicata sul nuovo numero, in edicola dal 4 ottobre, e dando vita a un archivio liberamente consultabile e scaricabile.

Gli stessi dati hanno permesso di creare #Soldiaipartiti (http://soldiaipartiti.wired.it/infografica.html ) un'infografica interattiva che consente di esplorare tutti, ma proprio tutti, i grandi e i piccoli finanziatori privati della politica italiana, chi hanno sostenuto e quando. Incrociando donazioni e voti alla Camera, Wired ha anche creato Wp (Wired-politics) un indice che misura la capacità dei partiti di attrarre donazioni.

"Una misura - è sottolineato nell'inchiesta - che sarà sempre più importante nei prossimi anni visto che il finanziamento pubblico sembra destinato a scomparire e il fundraising dai privati diventerà cruciale".
 

Tags:
finanziamento ai partitisoldi

i più visti

casa, immobiliare
motori
Quattro giorni di festa per le 111 candeline di Alfa Romeo

Quattro giorni di festa per le 111 candeline di Alfa Romeo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.