A- A+
Politica
Appalti, Draghi mette la retromarcia: via il criterio del massimo ribasso

Marcia indietro del Governo-Draghi, che eliminerà il criterio del massimo ribasso negli appalti.

Il passo indietro è stato discusso nel corso della cabina di regia svoltasi questa mattina a Palazzo Chigi, in seguito alle mobilitazioni di piazza da parte dei sindacati, ma anche della forte opposizione del fronte mancino dell’ampia coalizione che sostiene l’esecutivo: centrosinistra e Movimento Cinque Stelle.

Privilegiando l'offerta economicamente più vantaggiosa nei bandi di gara per gli appalti, era l’obiezione, si sarebbero posti gli interessi economici davanti alla sicurezza dei lavoratori, con il concreto rischio di allungare la già corposa degli incidenti sul lavoro, anche mortali.

In un’ottica più generale, considerando anche i riflessi sulla qualità dei manufatti, il criterio era diventato uno dei punti controversi del decreto Semplificazioni, collegato al Piano nazionale di ripresa e resilienza.

Domani il Consiglio dei ministri si occuperà del tema, ma, salvo clamorosi colpi di scena, il massimo ribasso verrà sbianchettato dal testo definitivo.

Commenti
    Tags:
    appaltimassimo ribassodraghi
    Loading...
    in evidenza
    Wanda Nara, giungla "bollente" Foto che lasciano a bocca aperta

    Lady Icardi da sogno

    Wanda Nara, giungla "bollente"
    Foto che lasciano a bocca aperta

    i più visti
    in vetrina
    Meteo, c'è la data. Temporali e fresco tornano. Ecco quando

    Meteo, c'è la data. Temporali e fresco tornano. Ecco quando


    casa, immobiliare
    motori
    Mercedes-Benz GLE 350 de 4MATIC: come ritrovare il gusto del viaggio

    Mercedes-Benz GLE 350 de 4MATIC: come ritrovare il gusto del viaggio


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.