A- A+
Politica
Lega e Forza Italia, le loro strade sono sempre più lontane...


Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74)


Il progetto del Partito Repubblicano, sul modello francese e/o americano, non è affatto una boutade. Silvio Berlusconi lo va ripetendo ogni giorno ai suoi più stretti collaboratori: con l'Italicum che cancella le coalizioni l'obiettivo è quello di creare una formazione politica nuova di Centrodestra, ancorata al PPE e moderata. E' evidente che in questo modo le strade della Lega di Salvini e di Forza Italia tendono sempre più ad allontanarsi. Roberto Maroni ha affermato che una lista unica di Centrodestra è possibile solo se chiamerà 'Lega Italia' mentre il segretario del Carroccio ribadisce che se si votasse oggi per le Politiche la Lega andrebbe da sola. E' evidente che si tratta di due strategie diverse. Berlusconi si rifà al Partito Popolare Europeo e segue il modello di Sarkozy. Salvini invece si ispira alla Le Pen e si prepara a chiudere un accordo con Giorgia Meloni.

Il rischio - come spiegano ad Affaritaliani.it fonti sia azzurre sia leghiste - è che alle prossime elezioni il Centrodestra si presenti diviso, favorendo così il successo di Matteo Renzi. Il problema non è soltanto di programmi ma anche di nomi. Salvini ambisce a guidare l'eventuale 'Lega Italia', in tandem magari con la Meloni, Berlusconi invece, che si oppone alle primarie e non vuole consegnare l'intero Centrodestra all'altro Matteo. Ma non finisce qui. Le varie operazioni finanziarie che il gruppo Fininvest-Mediaset sta portando avanti in queste settimane - spiegano fonti di Forza Italia - potrebbero celare la volontà dell'ex Cavaliere di lasciare definitivamente la politica per concentrarsi su altro. Berlusconi è stanco dopo vent'anni nei Palazzi e di ricominciare a trattare con gli alleati non ne ha alcuna voglia, anche perché ormai - come sarà evidente dopo le Regionali - il primo partito non è più Forza Italia ma il Carroccio. L'idea sarebbe quindi quella di dare vita al Partito Repubblicano in estate, insieme ad Area Popolare di Alfano e Casini, per poi gradualmente ritirarsi dalla politica.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
berlusconisalvinicentrodestralegge elettoraleudcalfanomeloni
in evidenza
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi

CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

i più visti
in vetrina
Intelligenza artificiale Covisian tra i protagonisti della 3ª edizione dell'AI Week 2022

Intelligenza artificiale
Covisian tra i protagonisti della 3ª edizione dell'AI Week 2022


casa, immobiliare
motori
Bentley Bentayga EWB: cresce il passo e aumenta il benessere

Bentley Bentayga EWB: cresce il passo e aumenta il benessere


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.