A- A+
Politica
Bersani si scopre anti austerity. La svolta dell’ex leader del Pd

Intervista anomala quella rilasciata al Giornale dall’ex segretario del Pd Pier Luigi Bersani, che ”rivisita” gli eventi che portarono in quel 2011 a disarcionare Berlusconi dal governo e intraprendere una rovinosa politica di austerità incarnata dall’esecutivo lacrime e sangue di Mario Monti. Regia di Giorgio Napolitano. Come scrive il Secolo d’Italia, Bersani in qualche modo concede “l’onore delle armi” al suo avversario storico, Berlusconi, che all’epoca – fra sorrisetti complici di Sarkozy e Merkel- era  l’unico ad opporsi ad un politica del rigore che oggi “scopriamo” essere stata “esagerata e poco solidale” dalle parole tardive del commissario europeo Juncker, soprattutto nei confronti della Grecia. Bersani riconosce tutto questo quando afferma che ci fu un’ «ubriacatura europeista». «Le vittime dell’austerity? – dice –  Berlusconi e il sottoscritto…».

Bersani: "Molti si ubriacarono di retorica europeista"

Racconta l’ex segretario del Pd  che fu messo di fronte a un ”aut aut”: «Ricordo ancora la direzione in cui posi i dirigenti del partito di fronte all’opzione governo Monti o elezioni. Mi trovai di fronte un fuoco di sbarramento di sei interventi di esponenti di primo piano che consideravano Monti una scelta obbligata. Poi c’era Napolitano… Da quel momento, tutte le settimane, per un anno, sono stato sottoposto ad un’esame di montismo. E anche se avevo qualche dubbio sull’efficacia della politica del loden, dovevo accettare l’impostazione di chi, per far dimenticare il proprio passato comunista, pensa sempre che abbiano ragioni gli altri. La verità è che in molti si ubriacarono di retorica europeista. Trasformarono un’idea buona, l’Europa unita, in un’ideologia…».

Sempre come scrive il Secolo d’Italia, tutto nascerebbe da qui, è il senso del discorso di Bersani: dalle politiche di austerity imposte dall’Europa all’Italia  derivarono l’“imposizione” del governo Monti voluto dall’allora Capo dello Stato Giorgio Napolitano, il disagio, la recessione, l’accrescersi di «grillini e sovranisti, figli della politica di Napolitano» e dell’ubriacatura europeista che grazie all’ex presidente della Repubblica divenne un “credo” che inguaiò l’economia italiana.

 

Commenti
    Tags:
    bersani
    Loading...
    Loading...
    i più visti
    

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Hyundai: debutta Ioniq 5 il nuovo crossover elettrico

    Hyundai: debutta Ioniq 5 il nuovo crossover elettrico


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.