A- A+
Politica
Renzi-Hollande: "Rafforziamo Triton, per ora niente intervento in Libia"
 

"Prima l’Europa era soltanto austerity, oggi grazie all’azione di Italia e Francia la parola crescita non è più una parolaccia, anzi una parola chiave: ha smesso di piovere, ancora non c’è il sole ma vediamo le prime luci dell’arcobaleno". L’intervento di Matteo Renzi al culmine dell’incontro bilaterale con François Hollande è incentrato innanzitutto sul versante economico: il primo ministro scherza anche in francese: "Il 2015 è l’anno in cui dovremo fare ancora di più per le riforme: "ce n’est qu’un debut” (è solo l’inizio), e lo faremo col sorriso sulle labbra".

Poi Renzi si sofferma sulla crisi libica: "Il tema della Libia non è solo un tema italiano, ma una priorità per tutta l’Europa e per il Mediterraneo che non può essere un cimitero né una periferia ma il cuore del nostro continente". Ma esclude un intervento militare diretto: "Un intervento di peacekeeping in Libia non è all’ordine del giorno: la pace in Libia - ha aggiunto - la possono fare solo i libici, se dovesse fallire chiederemo che l’intervento diplomatico dell’Onu sia ancora più forte".

Hollande si è soffermato sulla crisi in Ucraina: "Abbiamo, io e Matteo Renzi, confermato la necessità" del rispetto del cessate il fuoco a Kiev, "senza deroghe e senza ritardi". Infine il presidente francese si sofferma sulla contestata Tav: "Possiamo adesso dire che oggi la Lione-Torino è lanciata".

Tags:
italiafranciarenzihollande
in evidenza
"Rido con Zalone, amo gli horror Only Fun? Sarà sorprendente..."

Elettra Lamborghini ad Affari

"Rido con Zalone, amo gli horror
Only Fun? Sarà sorprendente..."

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Ford apre gli ordini per il Ranger Raptor di nuova generazione

Ford apre gli ordini per il Ranger Raptor di nuova generazione


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.