A- A+
Politica
Affari incontra il ministro Boschi: "Favorevole alle adozioni per i gay"

di Antonella Gramigna

Un Ministro emozionato quello che sale sul palco della Leopolda 5. Apre la quinta kermesse questa ragazza, solare e semplice che, con voce tremante e sentita ricorda il percorso dell'evento, dalle sue origini ad oggi e presenta lo "staff" composto da Silvia Fregolent, Luigi Famiglietti, Edoardo Fanucci e Lorenza Bonaccorsi che gestiranno una lunga diretta, dialogando con i singoli tavoli e con chi seguirà da casa, in tv e sui social media.

Un Ministro di indubbia bellezza, anche se indossa una semplice camicia bianca ed un " chiodo", e per la quale, spesso, soffre di critiche e di gelosie di chi, erroneamente, pensa che sia stata scelta proprio per questo motivo.

Al contrario, quando Maria Elena apre bocca si avverte tutta la sua forza e competenza, avvolta da sorrisi e gentilezza, che non guastano e ai quali, diciamolo pure, non siamo stati molto abituati.

L'argomento chiesto da tutti i media che la avvicinano riguarda l'ultimo atto, ancora da siglare, ma già sostanzioso: quello della Spending.

 "Sicuramente alcune normative saranno riviste nel corso dell'iter parlamentare." Così il Ministro ha risposto in merito a quello che, oggi, pare la paura più grossa di questi famosi " tagli" dati dalla Spending: quello sui malati di Sla. Si erano già alzate notevoli rimostranze sul taglio dei 100 milioni di euro al fondo, previsto dalla legge di Stabilità.

In tal senso si parla di un incremento di 250 milioni di euro ma a decorrere dal 2015. Ma considerando che nel 2014 il fondo era di  350 milioni, si evidenzia che il taglio sarebbe di 100 milioni di euro.

"Questo  è uno dei temi più sensibili a cui presteremo più attenzione in accordo con il Ministro Lorenzin" così replica , rassicurando con tranquillità e promettendo molta attenzione al tema.

Al riguardo del suo impegno Istituzionale e del rapporto con questo evento, ormai appuntamento annuale così si pronuncia  : “E’ un onore per me portare a casa una riforma costituzionale che abbiamo pensato qui anni fa, come la legge elettorale che dia un vincitore e che garantisca la governabilità a chi vince”, e riguardo le polemiche di questi giorni così replica:   “La Leopolda è un serbatoio di proposte per il Paese, e' l'espressione di un progetto di cambiamento profondo che ha convinto il 41 per cento degli italiani. In questi mesi di governo alcuni risultati ci sono stati, alcune idee partite proprio qui, dalla Leopolda, sono diventate realtà, ma siamo solo all’inizio”.

Ricordiamo comunque che questa è stata la prima Leopolda con Renzi al Governo, ma Lei precisa con il suo bellissimo sorriso  : “ Non è la manifestazione di una corrente. Non siamo renziani, siamo tutti democratici. La Leopolda è aperta a tutti, non inviamo fatto inviti particolari, non  abbiamo preclusioni e anche le bandiere del Pd sono ben accette. Non partecipare alla Leopolda non vuol dire essere contro il governo, perché non è un’iniziativa di partito e tantomeno del governo. Tanti parlamentari hanno accolto l’invito ma si comprende come altri abbiamo preso impegni diversi. Sappiamo, per esempio, che Fassina, da me invitato personalmente, ha detto che domenica mattina avrebbe portato i bambini allo zoo”.

Durante una conferenza stampa il ministro Maria Elena Boschi così si è espressa al riguardo dell'evento, giunto ormai alla sua quinta edizione :  "La Leopolda in questi anni  è stata un serbatoio di proposte per il cambiamento. Queste idee lanciate da tanti cittadini si sono fatte realtà concrete. Siamo solo all'ottavo mese di governo, il lavoro è ancora lungo. La sfida non è chiudersi dentro il palazzo, accettiamo comunque le critiche. Capisco che tutto ciò che facciamo può non essere condiviso. Sappiamo che abbiamo una grande responsabilità".

 

Come vede il suo futuro il Ministro Boschi? Al di là del progetto di trovare l'amore della sua vita ed avere tre figli, come già annunciato su Vanity? Sarà sempre nel ruolo che ricopre ?

"Io credo che fra 10 anni non sarò certo Ministro ” risponde tanto per rispondere. Sopratutto a chi l’aveva criticata giudicandola ancora troppo giovane e affermando che "soltanto fra 10 anni la Boschi sarà un buon ministro.

«Prima di questo grande impegno avevo una vita normale come tante altre ragazze: uscivo, andavo in discoteca, facevo le vacanze con le mie amiche. Ora, diciamo che ho meno tempo libero» sdrammatizza la Boschi sul suo poco tempo da dedicare alla sua vita privata e a se stessa.

 

Oggi viviamo un grande momento di crisi dato dalla mancanza di posti di lavoro, i dati sono preoccupanti,  cosa pensa il Ministro al riguardo?  : “Il dato sulla disoccupazione giovanile è serio e molto grave, ma stranamente in controtendenza. Ci sono più di 32mila posti di lavoro da agosto a oggi”.

Il suo e' un look minimal, da sempre, con appena un accenno di trucco e un sorriso molto contagioso. Molti i temi affrontati durante le varie interviste che si sono succedute in Leopolda. Le parole della Boschi sono in difesa dei cittadini, della loro tutela e, quindi, sul tema della Legge di Stabilità. Ricorda in modo sentito che, fra le altre cose, questa Legge dovrebbe incentivare le assunzioni a tempo indeterminato, traguardo, d oggi, alquanto impossibile. Sulla quinta Leopolda e le polemiche di questi giorni spiega che Leopolda è semplicemente «un modo del Partito Democratico per allargare, per parlare a una platea sempre più ampia» ed invita i suoi colleghi a «non perdere tempo a litigare fra noi, ma cercare di andare avanti, proponendo delle risposte concrete». E poi arriva la dichiarazione più importante, forse la più attesa, quella sulle unioni civili e le adozioni resa da Fazio " direi di fare un passo avanti anche in questo senso" .

Maria Elena Boschi, ministro per le riforme, chiude la mattinata di interventi della Domenica con una sentita dichiarazione morale, frasi che parlano di "Onore",  pronunciate sul palco, con " le lacrime agli occhi e le gambe tremanti" come lei stessa confessa.

" Non la faccio lunga. Qui ho cominciato come volontaria qualche anno fa, e alla Leopolda mi sento a casa. Ho giurato sulla Costituzione che avrei svolto il mio lavoro con onore. E l'onore per me è approvare una legge elettorale che dica subito il vincitore, preveda il ballottaggio. Onore per me è approvare una riforma costituzionale che riveda il rapporto tra gli enti locali, elimini il Cnel, elimini il bicameralismo perfetto. Onore per me è tornare il prossimo anno e dirvi che abbiamo eliminato tutti i decreti del passato da adottare, erano 900 li abbiamo ridotti della metà. Onore per me è fare parte di questa storia, una storia in cui una volontaria può diventare ministra, una giovane avvocata può diventare ministra. E lo dico con la voce che trema: onore è fare parte di questo governo e di questa storia insieme a voi”.

E, precedendo il gran finale del Premier, che riconsegna il " garage" alla città , riesce, come sempre, a far scrosciare gli applausi e, anche, a far spuntare qualche lacrima a chi conosce da tempo questa ragazza semplice che fa sognare, e che dall'alto del suo ruolo ricorda come  " anche a trent'anni si può sperare di poter diventare parte della storia di un Paese" , con competenza e serietà. Questo dobbiamo ammetterlo.  Grazie Maria Elena.

Tags:
boschi

i più visti

casa, immobiliare
motori
Mustang Mach-E: Il primo SUV completamente elettrico di Ford

Mustang Mach-E: Il primo SUV completamente elettrico di Ford


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.